Cerca la tua sede

presentazione campania di sensibilizzazione
24.10.2006

Condividi su

Il Ministro Livia Turco alla presentazione della campagna di sensibilizzazione Avis “Grazie, prego” firma il Decreto che darà il via all’applicazione della nuova disciplina delle attività trasfusionali e della produzione nazionale degli emoderivati – legge n. 219 del 21 ottobre 2005.

Ieri, presso la sede del Ministero della Salute, è stata presentata la nuova campagna Avis di sensibilizzazione alla donazione del sangue “Grazie, prego”. La campagna, ideata e realizzata per Avis dall’agenzia di comunicazione Wells, è composta da 2 spot televisivi (della durata di 30” ciascuno), 2 spot radiofonici (anch’essi della durata di 30” ciascuno) e manifesti in 4 soggetti.
“Sono molto contenta – ha dichiarato il Ministro Livia Turco – di poter essere accanto ad una campagna così importante per il nostro paese, perché sono in gioco non solo i buoni sentimenti ma anche il diritto alla salute pubblica. Colgo l’occasione – ha continuato il Ministro – per fare un appello a tutti i cittadini italiani perché trovino il tempo di fare questo gesto”.
Immediatamente prima della conferenza stampa il Ministro Livia Turco ha firmato il decreto per nominare la Consulta tecnica permanente, l’organo di coordinamento del sistema sangue italiano.
Con questo decreto di nomina si dà il via alla piena applicazione delle legge n. 219 che disciplina le attività trasfusionali e la produzione degli emoderivati.
“Esprimiamo soddisfazione e gratitudine – ha dichiarato Andrea Tieghi presidente di Avis Nazionale – per questo importante atto che il Ministro ha voluto esprimere. Da oggi l’impegno del volontariato – ha continuato Andrea Tieghi – sarà ancora più determinato e mirato ad una rapida applicazione dei decreti contenuti nella legge”.
Ad oggi, Avis, con 1.100.000 donatori di sangue e 3.230 sedi dislocate in tutte le regioni e province italiane, è la più grande organizzazione di volontari donatori del sangue italiani, coprendo quasi l’80% del fabbisogno ematico italiano.
Per ulteriori informazioni:
Filippo Cavazza e Sabrina Caliano
Ufficio stampa Avis Nazionale tel: 02-70006795 cell: 347-4494140

Attendi