Cerca la tua sede

Roma festeggia l’Avis
04.04.2007

Condividi su

Si è conclusa con il taglio della torta, una squisita chantilly alla nocciola ricoperta con scaglie di cioccolato bianco, la serata “Gocce d’amore”.
Dal foyer alle poltroncine in sala, l’intero Teatro Valle – grazia anche ai volontari romani e foggiani – si è prestato per un giorno a festeggiare gli 80 anni di Avis e a far conoscere il progetto di nascita di un’associazione di donatori del sangue in Argentina.
Madrina e animatrice dell’evento Virginia Barrett, artista poliedrica e già testimonial dell’Avis di Foggia. Accanto a lei, con la verve della sua comicità, Edoardo Romano (ex Trettre).
“Gocce d’amore” è nato con l’intento di presentare al pubblico le attività di Avis nel Paese sudamericano, dove da alcuni mesi è presente l’associazione Avas (Associazione volontari argentini sangue) e vi è un drammatico bisogno di donazioni. Sul palco, il presidente nazionale Andrea Tieghi e il vice-presidente Genesio De Stefano hanno illustrato il contenuto delle missioni recentemente svolte in Argentina e l’impegno – assunto insieme ad Avas – di aprire le prime 5 sedi dell’associazione entro il 2007 e di regalare la prima autoemoteca che possa girare di città in città per promuovere la cultura della donazione.
Insieme alla dirigenza Avis ha parlato il presidente del consiglio comunale di Roma, Mirko Coratti, che ha lodato l’impegno dell’associazione e si è augurato che Avis possa essere presente soprattutto nelle scuole.
Lo spettacolo è poi servito per anticipare alcuni brani di “Solo i miei occhi nell’universo”, cd cantato da Virginia Barrett e musicato dal maestro Riccardo Cimino. Il ricavato dell’opera – per volere dell’attrice – andrà a finanziare le prime campagne di Avas.
Sul palco del Valle si sono alternati alcuni famosi artisti, dalla cantante Rossana Casale al soprano Rosa Ricciotti, dall’attore Cosimo Cinieri al comico e imitatore Stefano Bucci. Ad aprire e chiudere le danze, in un significativo e quanto mai azzeccato omaggio all’Argentina, due ballerini di tango.
Alla fine, accanto alla maestosa e colorata torta preparata dalla pasticceria “Pasticcio”, applausi per tutti, in particolare per la sfavillante Virginia Barrett e il regista Gigi Giuffrida.

Attendi