Cerca la tua sede

Luca Napolitano: ‘vorrei scrivere una canzone per l’Avis’
02.07.2009

Condividi su

Molti gli aggettivi per descrivere Luca Napolitano: umile, altruista, generoso . Un bellissimo incontro, qui, presso la sede dell’AVIS Regionale della Campania, dove si è tenuta la conferenza Stampa per presentare il nuovo testimonial Avis. Un ragazzo “qualunque” deciso a usare la sua notorietà per finalità benefiche.  Sono rimasto molto colpito dalla semplicità di questo ragazzo che vive questa sua fama  con tranquillità, nonostante sia consapevole di essere entrato in milioni di case, grazie alla partecipazione al famoso   programma “Amici” di Maria de Filippi.
Rimango meravigliato della fierezza  delle sue origini Campane.
Quando hai donato il sangue  per la prima volta?La mia prima volta non la  dimenticherò mai , è stato presso un centro commerciale in autoemoteca, sono salito con la stessa  grinta con cui canto, pronto a compiere questo gesto stupendo.Avresti mai pensato che un giorno il tuo volto sarebbe finito proprio su quella autoemoteca?Non avrei mai pensato che accadesse, come del resto il successo che sto vivendo.Che cosa hai pensato e quali sono state le tue emozioni, quando ti hanno proposto di fare il testimonial per l’Avis?Sarò sincero fino in fondo:  ero stupito forse perplesso. Pensandoci bene, anche un può fuori luogo  sapendo che  Tiziano Ferro,un grande della musica, ha aiutato questa importante associazione. Ma all’aiuto concreto che nel mio piccolo avrei potuto fare mi ha chiarito le idee.  Il mio  cuore si è riempito di gioia  e ho pronunciato quelle famose parole che tutti i donatori hanno detto almeno una volta << voglio farlo >>. Cosa provi concretamente dopo una donazione?Sono contento di ciò che ho fatto, mi riempie il cuore sapere che perdere pochi attimi della mia vita possa contribuire a salvarne una intera.Hai qualche progetto o qualche proposta per Avis?Sì, vi confesso che ho intenzione di fare molto di più, voglio scrivere una canzone per l’Avis, nella speranza che non solo il mio volto ma la musica e le parole entrino nel cuore delle persone, affinché compiano questo passo.  Donate il sangue ,ragazzi vi sentirete meglio, ditelo a tutti. Fare qualcosa di concreto è possibile.Grazie per la chiacchierata, felice di averti conosciuto. Ci vediamo a tuoi concerti, saremo lì con lo stand dell’Avis,  ci saluterai dal tu meritatissimo palco.  A presto
articolo di Gianpaolo Cozzolino

Attendi