Cerca la tua sede

Avis in pillole, dalla rassegna stampa del 20 ottobre
20.10.2009

Condividi su

Aspettando i sessant’anni.
Un calendario artistico per celebrare i 60 anni dell’Avis locale di Cairo (SV),
questa è solo una piccola anticipazione di un lungo programma di appuntamenti
che partirà il prossimo 27 marzo 2010 e che si concluderà in settembre. Il
progetto sarà illustrato da opere di Carlo Leone Gallo ed Eso Peluzzi, Bruno
Berbero, Gianni Pascoli, Sandro Marchetti, Francesco Jiriti e molti altri.
Dodici rappresentazioni, una per ogni mese dell’anno, tutte diverse ma con un
unico filo conduttore: il tema dell’amore. Durante l’intero anno scolastico,
nelle scuole superiori della zona partirà un’intensa campagna di
sensibilizzazione sui temi rivolti al dono del sangue. Infine a settembre si
terrà la mostra collettiva degli artisti che hanno collaborato alla
realizzazione del calendario.
Nuova sede per i donatori dei sangue.
Da sabato 24 ottobre, i circa 2000 soci della sezione locale Avis di Vittorio
Veneto (TV), hanno una nuova sede in Villa delle Rose. La nuova realtà è ora a
diretto contatto con il centro trasfusionale dell’ospedale di Costa. Alla
cerimonia d’inaugurazione hanno partecipato in molti, dai donatori ai medici, il
sindaco Gianantonio Da Re, i vertici dell’Usl, i rappresentanti dell’Avis
provinciale e regionale e il primario del Centro Trasfusionale di Conegliano e
Vittorio Veneto. Il taglio del nastro è stato affidato al presidente della sede
locale Luciano Sommariva.
Collaborazione oltre i confini

Tra gli affreschi del Palazzo Santacroce a Roma, ieri è stato presentato “NECOBELAC”.
Si tratta Un progetto che mira a creare una rete di collaborazione tra i paesi
europei, l’America Latina e i Caraibi, indispensabile per la libera circolazione
di notizie relative alla sanità pubblica internazionale. Il coordinatore del
progetto è l’Istituto Superiore di Sanità che insieme all’IILA (Istituto
Italo-Latino Americano) ha organizzato il primo incontro di collaborazione.
Grandi personalità del campo scientifico, provenienti dai Paesi coinvolti, hanno
partecipato all’evento per apportare il proprio contributo alla riuscita del
progetto. Tra loro il presidente IILA, nonché ambasciatore di El Salvador in
Italia, Josè Roberto Andino Salazar, mentre in videoconferenza è intervenuto il
componente della commissione Europea Jean-Francois Dechamp, e ancora Abel Packer,
direttore del progetto BIREME (Biblioteca Virtual e Saude), operante in oltre 30
Paesi di lingua spagnola e portoghese. Tra i relatori, anche il Presidente
Nazionale AVIS Vincenzo Saturni che ha sottolineato l’importanza per la nostra
associazione di collaborare ed esser presente in sedi oltre confine, «per
diffondere l’importante cultura del dono, per convincere e fidelizzare i
volontari donatori, affinché il dono continui ad essere gratuito, volontario,
anonimo, responsabile e periodico».

Attendi