Cerca la tua sede

Salute pubblica in America Latina, l’AVIS sta con Necobelac
21.10.2009

Condividi su

Tra gli affreschi di Palazzo Santacroce a Roma è stato presentato, lo scorso
19 ottobre, “NECOBELAC”, il progetto di “Network of Collaboration Between Europe
and Latin American Caribbean countries”, operativo dal mese di febbraio e che si
concluderà a gennaio del 2012. L’obiettivo fondamentale dell’iniziativa,
coordinata dall’ISS (Istituto Superiore di Sanità) e dall’IILA ( Istituto
Italo-Americano), è la creazione di una rete di collaborazione tra i Paesi
europei, l’America Latina e i Caraibi, indispensabile per la libera circolazione
di notizie sulla sanità pubblica internazionale. La conferenza ha rappresentato
per il Presidente di Avis Nazionale Vincenzo Saturni una valida occasione per
comunicare la volontà della nostra Associazione di collaborare e cooperare con
le istituzioni ed enti esteri. Saturni ha potuto citare i progetti esistenti in
Argentina, in Bolivia (con l’Avis regionale Veneto), in Marocco, Senegal, in
Albania (con l’Avis regionale Lombardia), e con la Lega dei Romeni d’Italia.
“Sono tutte iniziative in cui l’associazione sostiene la cultura del dono”, ha
detto Saturni, “difendendola nei suoi valori essenziali di gratuità,
volontarietà, responsabilità, anonimato e periodicità”.Oltre all’ISS, i partner
del progetto sono il Consejo Superior de Investigaciones Cientificas (CSIC)
dalla Spagna, l’Università di Nottingham (SHERPA) nel Regno Unito, BIREME dal
Brasile, l’Instituto de Salud Publica (ISP) dalla Colombia e l’Universidade do
Minho (UMINHO) in Portogallo.

Attendi