Cerca la tua sede

Avis in pillole, dalla rassegna stampa del 22 ottobre
22.10.2009

Condividi su

Il dono come atto d’amore
Venerdì 23 ottobre alle 20.30 si terra nella sala consiliare del centro “Aldo
Moro” di Cordenons (PN) un incontro legato ai temi della medicina dal titolo “Il dono come atto d’amore”.
Alla serata, promossa dalla sezione locale Avis, Aido e dal Progetto giovani del Comune,
parteciperanno il
medico trasfusionista Antonio Raineri, il medico del reparto di terapia
intensiva dell’ospedale di Pordenone, Roberto Bigai, il presidente regionale
di Avis Carmelo Agostini e dell’Aido, Daniela Mucignat.

“La malattia e la famiglia”
San Vendemmiano (TV): questa sera alle 20.30 si terrà la conferenza promossa dai
donatori di sangue dal titolo “La malattia e la famiglia” tenuto dal dottor
Ruggero Spinazzé e da uno psicologo. L’evento, che avrà luogo nel centro sociale
Fabbri di Cosniga, è l’ultimo appuntamento di un ciclo d’incontri sul tema della
famiglia organizzato dalle sedi locali Avis, Aido e Anff di San Vendemmiano.

Rugby e solidarietà
La sede locale Avis e la squadra Asd Pretoriani Rugby Recanati hanno
stretto un patto d’amicizia in nome della solidarietà. La dirigenza della
società sportiva si è offerta di riservare gratuitamente lo spazio sulle maglie
dei giocatori per il logo della nostra Associazione, un’iniziativa volta alla
promozione dei valori comuni esistenti tra sport e volontariato.
Un nuovo e confortevole centro prelievi per Sezze (LT)
Il 24 ottobre alle ore 10 saranno inaugurati il nuovo centro prelievi e la nuova
sede Avis nel comune di Sezze (LT). “Finalmente i donatori potranno disporre di
un locale di 90 mq divisa tra un’accogliente sala d’attesa, una grande sala
prelievi e una adibita al ristoro post donazione”, ha detto orgoglioso il
presidente Ubaldo Brandolini. La struttura si trova all’interno dell’ospedale
“San Carlo da Sezze” in via dei Cappuccini (ingresso del 118). I prelievi
seguiranno un calendario già redatto e saranno effettuati da un medico
trasfusionista alla presenza di un infermiere e 2 giovani volontari occupati
nell’area accoglienza e in quella ristoro post donazione.
Un privato cittadino ha donato una macchina per effettuare
l’elettrocardiogramma, che verrà utilizzata per integrare gli esami clinici a
cui vengono regolarmente sottoposti i donatori.
La sede sarà aperta tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00 e i numeri a cui
riferirsi sono 0773.88024 e 340.2260573.

Viaggio per ringraziare “dal vivo” chi li ha aiutati
Un gemellaggio tra giovani studenti ha preso vita nel varesotto grazie anche
ad Avis. Una rappresentanza di ragazzi e insegnanti di due scuole aquilane ha
raggiunto chi, nei mesi scorsi, ha messo in atto delle importanti raccolte fondi
per la ricostruzione delle scuole distrutte dal sisma. Ospiti, dunque, del
comitato Genitori della scuola primaria “Enrico Fermi” di Carnago, un piccolo
paese in provincia di Varese. Questo il culmine del progetto avviato subito dopo
il terremoto, che porta il nome «Da scuola a scuola» lanciato da Danilo Randi
presidente del Comitato genitori dell’istituto lombardo. Alla raccolta
effettuata per contribuire alle spese per la ricostruzione delle scuole, per
reintegrare la biblioteca e per comprare il materiale didattico che è andato
distrutto, hanno partecipato l’amministrazione comunale e varie associazioni tra
cui l’Avis, l’Aido, il Gruppo Alpini, l’Oratorio e liberi cittadini che hanno
voluto contribuire alla riuscita dell’esemplare iniziativa.
A Rimini è di scena l’altruismo
AVIS sarà protagonista del secondo incontro della rassegna “Come fanno gli
altruisti a non estinguersi?”, ospitata nella sede AUSL di Rimini, in via
Coriano 38. Venerdì 23 ottobre alle 17 Annamaria Fantauzzi interverrà sul tema
“Noi e gli altri: Dis-armonie dell’altruismo”. La professoressa, esperta di
antropologia e comunicazione interculturale, illustrerà le attività che AVIS ha
organizzato sul territorio negli ultimi anni per promuovere il dono del sangue
tra le comunità immigrate presenti nel nostro Paese.

Successivo e ultimo
appuntamento della manifestazione sarà martedì 10 novembre con Stefano Zamagni,
presidente dell’Agenzia per le ONLUS.

Attendi