Cerca la tua sede

Avis in pillole, dalla rassegna stampa del 26 ottobre
26.10.2009

Condividi su

Una borsa di studio per giovani volontari
L’Avis di Soresina (CR) ha messo in palio delle borse di studio, alla memoria di
tre soci che hanno onorato la causa della nostra Associazione: Vittorino Gazza,
Mario Toscani e Anacleto Intra. Il bando è riservato ai ragazzi soci effettivi
appartenenti alla sede comunale della nostra Associazione, che hanno conseguito
il diploma di scuola superiore, la laurea di I livello e specialistica nel corso
dell’anno scolastico 2008/2009.
Per iscrivesi al bando è necessario inviare la propria candidatura alla
segreteria entro il 31 dicembre 2009.

Mezzo secolo di generosità
Ha riscosso grande successo la giornata di celebrazioni per i 50 anni della sede
locale Avis di Umbertine (PG) tenutasi sabato 24 ottobre. In occasione
dell’importante anniversario il presidente della sezione, Fiorella Belia, ha
posto davanti all’ingresso della sede associativa, in via dei Patrioti, una
targa commemorativa a opera dell’artista Giovanni Pelliccia, già famoso nella
zona per la realizzazione della statua di Beniamino Gigli.

Salute dell’infanzia, per far crescere bene i futuri donatori
Grazie alla collaborazione di diversi enti comunali e associazioni di
volontariato, tra cui la sezione Avis, si svolgerà a Cordovado (PN) una serie
di incontri sul tema della salute dell’infanzia. Tutti gli
appuntamenti avranno inizio alle 20,30 e toccheranno temi diversi tra loro e
fondamentali per i giovani genitori. Aprirà il ciclo, mercoledì 28 ottobre,
l’incontro dal tema “Conoscere e curare la febbre nel bambino: domande e
risposte”. Di seguito, il 5 novembre, i relatori si soffermeranno sul bisogno
dei genitori di capire le difficoltà dei propri figli, attraverso l’incontro
“Imparare a vedere. Sviluppo delle abilità e prevenzione dei difetti visivi”. In
conclusione, l’ultimo intervento avrà luogo il 12 novembre sul tema “Mio figlio
come parla?”.

Terracina: “Terre diverse, stesso sangue”
Nuova raccolta ieri a San Vito (LT) programmata all’interno del progetto
d’integrazione e di collaborazione richiesta ai cittadini stranieri del
territorio. Il progetto, che prende il nome “Terre diverse, stesso sangue”, ha
visto per la prima volta la luce il 2 Giugno 2009 in seguito al continuo bisogno
di aiuto richiesto dall’Abruzzo a causa del sisma. La proposta è stata subito
accolta dalla comunità indiana dei Sikh, rappresentati da Ajay Rattan, donatore
Avis già dal 2006. Ieri un nuovo appuntamento è stato organizzato nella sede del
tempio la Gurudwara. Hanno partecipato attivamente cinquanta donatori volontari
ed in poche ore sono stati raccolti venticinque litri di sangue. Un traguardo
importante per la sezione diretta da Bruno Maiello, il quale si è dichiarato
soddisfatto dell’evoluzione del progetto e fiero di poter organizzare iniziative
che permettano l’integrazione e la fratellanza tra comunità differenti ma unite
da identici scopi di solidarietà.

Attendi