Cerca la tua sede

La promozione della cultura della solidarietà nella scuola
11.11.2009

Condividi su

Si è svolto nel liceo artistico “M. Preti” di Reggio
Calabria il Convegno organizzato dall’Avis Regionale Calabria sul tema:
Cittadinanza  e Costituzione : la promozione della cultura della solidarietà
nella scuola.

L’evento ha rappresentato un’ importante occasione di studio e di confronto sul
nuovo insegnamento introdotto dal Ministro Gelmini nelle scuole del 1° e del 2°
ciclo di istruzione, a partire dalla scuola dell’infanzia fino alla secondaria
di 2° grado, con la legge n° 169/2008.

L’incontro ha permesso ai
docenti e ai dirigenti delle scuole della provincia di Reggio Calabria di
ricevere indicazioni operative per la sperimentazione del nuovo insegnamento,
partendo dal presupposto che la vita di tutti i giorni è “una palestra
formativa” importante se gli allievi vengono aiutati a cogliere  quali sono i
loro compiti e i loro contributi alla soluzione di problemi in modo coerente
con  le norme regolative della vita di una comunità.

Nel Quadro di riferimento
europeo delle competenze chiave per l’apprendimento permanente, e più
precisamente le competenze sociali e civiche, si legge: “Queste
includono competenze personali, interpersonali e interculturali e riguardano
tutte le forme di comportamento che consentono alle persone di partecipare in
modo efficace e costruttivo alla vita sociale e lavorativa, in particolare alla
vita in società sempre più diversificate, come anche risolvere i conflitti ove
ciò sia necessario
. La competenze civica dota le persone degli strumenti
per partecipare appieno alla vita civile grazie alla conoscenza dei concetti e
delle strutture socio-politiche e all’impiego a una partecipazione attiva e
democratica”.

Durante il convegno è stato distribuito gratuitamente ai
partecipanti il Book della solidarietà, elaborato dal gruppo nazionale
AVIS Scuola e presentato dal Prof. Piero Cattaneo ( Università Cattolica Sacro
Cuore di Milano e dirigente scolastico),  che ha fornito, esempi di percorsi
didattici  i temi di Cittadinanza e Costituzione, accanto ad esempi di  Patti
Educativi di Corresponsabilità territoriale.

I lavori del Convegno sono stati conclusi dall’
intervento di Paolo Marcianò , Presidente Regionale dell’Avis, che ha
sottolineato come ancora oggi la presenza della nostra Associazione nella scuola
italiana e calabrese in particolare, ha una rilevanza decisiva per la formazione
di giovani capaci di orientarsi nella società attuale. “Infatti”, ha continuato
Marcianò, “la partecipazione attiva del volontariato del sangue tra gli studenti
oggi più che mai,  non mira ad una esigenza di autosufficienza di sangue , ma
soprattutto al progetto educativo in sé stesso”.

Attendi