Cerca la tua sede

Organizzazione di eventi associativi ai quali partecipano anche non soci.
01.06.2010

Condividi su

Quesito posto dall’Avis Comunale di Garlasco

Organizzazione di eventi associativi ("gite") ai quali partecipano anche non soci.
Risposta di Claudio Bianchini, consulente di AVIS Nazionale
Allorché si analizzano gli atti e le azioni compiute da una Associazione di volontariato (ADV) ci si deve sempre chiedere se essi sono inerenti l’effettuazione dell’attività istituzionale dell’ente o quantomeno se gli stessi siano strumentali alla realizzazione degli scopi sociali.

Nel caso delle Associazioni avisine lo scopo istituzionale è costituito dalla promozione della donazione del sangue e dei suoi derivati in Italia. Sulla base delle informazioni ricevute dalle singole Associazioni avisine e in base alla conoscenza del funzionamento del mondo avisino in generale, è possibile sostenere che l’organizzazione di eventi associativi (che in questi casi vengono impropriamente definiti "gite") spesso estesa a parenti ed amici che concorrono alle spese di vitto e viaggio rappresenta, nella maggioranza dei casi, non un evento ricreativo ma un evento associativo teso a promuovere, propagandare e diffondere la donazione del sangue proprio ai partecipanti non soci. Da segnalare, inoltre, che in molti casi questi eventi associativi sono affiancati da iniziative di vera e propria divulgazione scientifica quali, ad esempio, la divulgazione di dati e/o informazioni sull’attività delle Associazioni Avis, spesso grazie alla presenza di medici durante lo svolgimento dell’evento stesso.

Va precisato, per completezza, che qualora fossero realizzati eventi non inerenti all’attività istituzionale dell’Associazione, che comportino spese per la realizzazione dell’evento ed il conseguimento di ricavi quali ad esempio il recupero delle spese sostenute per la realizzazione dell’evento medesimo, si sarebbe in presenza della realizzazione di attività commerciale, indipendentemente dal fatto che l’attività sia o meno realizzata a favore dei soci. In tal caso scatterebbero tutti gli obblighi contabili e fiscali previsti dalla legge per l’effettuazione di attività commerciale.

Attendi