Cerca la tua sede

KomunicAzione: dalle parole ai fatti
27.11.2010

Condividi su

Su iniziativa della consulta regionale dell’associazione Avis, in
stretta collaborazione con il CSVE – Centro Servizi Volontario etneo –
si è tenuto a Pergusa, in provincia di Enna, nei giorni 27 e 28
Novembre il I Forum regionale dei giovani dell’Avis Sicilia dal titolo
«KomunicAzione: dalle parole ai fatti”.

All’evento hanno preso parte
circa cento giovani, tra i diciotto e i trentacinque anni, confluiti
rispettivamente dalle province di Catania, Siracusa, Ragusa, Trapani,
Palermo, Agrigento,  Enna e Messina. La stagione dei forum
regionali quest’anno ha visto per la prima volta protagonista l’Avis
Regionale di Sicilia, così come è stato per la sezione della Basilicata
e del Lazio.

Questi eventi, già organizzati con successo in Veneto e in
Puglia, nascono dalla richiesta da parte dei giovani di trovare dei
momenti in cui poter confrontare le varie realtà comunali, condividendo
esperienze e nuovi progetti.

Le tematiche trattate nel Forum sono nate,
infatti, dall’esigenza di far conoscere ai giovani avisini il vasto
campo della comunicazione, analizzando alcune sue sfaccettature
nell’ottica di un corretto approccio a quelli che sono i  nuovi
strumenti di comunicazione e l’importanza che essa assume nell’ambito
associativo e del volontariato.

Al Forum sono intervenuti Lidia Pastore
– componente dell’esecutivo Consulta Nazionale Giovani – ed Antonio
Tombolillo, responsabile nazionale delle politiche giovanili.

Tre i
temi trattati durante il forum: «Nuove tecnologie e comunicazione
organizzativa», aspetto affrontato da Maurilio Caracci, “People and
found raising” (sul come trovare gli opportuni mezzi per
autofinanziare i propri progetti) con Ernesto Pulvirenti e
“Creare, redigere e diffondere una notizia” col giornalista Max
Firreri. Chi ha partecipato a quest’ultimo laboratorio ha potuto
conoscere i principi basilari della professione giornalistica.

Due sono
stati i momenti del Forum: una prima parte svoltasi in plenaria e
l’altra con tre laboratori, che hanno affrontato i singoli temi.

L’importante successo di questo primo Forum è stato sottolineato anche
dal presidente regionale Domenico Alfonzo: «Questa prima esperienza ha
evidenziato le grandi potenzialità dei giovani siciliani che,
certamente, in un prossimo futuro potranno contribuire ad una crescita
associativa costante e uniforme su tutto il territorio regionale. Il
Forum ha evidenziato che anche l’esperienza può essere superata con
l’entusiasmo e la voglia di fare. È un’iniziativa che abbiamo condiviso
e supportato e che, anche nei prossimi anni, cercheremo di sviluppare
con attività che coinvolgeranno i giovani, così da farli sentire parte
attiva nella grande famiglia Avis».

L’associazione Avis, alla luce dei
suoi saldi principi solidali, il cui fiore all’occhiello resta pur
sempre il valore della libera donazione del sangue, vuole tessere
rapporti duraturi con i propri giovani donatori, linfa vitale
dell’associazione. L’intento del Forum è stato, infatti, quello di
“scuotere le coscienze”, far emergere la consapevolezza che l’Avis
necessita del contributo di ognuno che, in virtù delle proprie qualità,
deve operare in stretta sinergia con la realtà locale, regionale ed
infine nazionale. Questo evento rappresenta non solo un momento
ricreativo e interattivo tra giovani, ma anche un’occasione di crescita
personale, un vero e proprio momento formativo.

Attendi