Cerca la tua sede

Pillole di AVIS, dalla rassegna stampa dell’11 marzo
11.03.2011

Condividi su

Lugo, l’Avis incontra i ragazzi delle superiori

L’autoemoteca dell’Avis è tornata per ben due volte all’Itc “Compagnoni” per
permettere di donare a tutti i ragazzi che si erano prenotati. Dopo l’incontro
dei medici e dei volontari Avis con le quattro classi quinte (circa 80 ragazzi)
ben 24 dì loro (30%) sì sono presentati all’autoemoteca nelle mattinate
concordate con i docenti. 17 hanno fatto la loro prima donazione e 7 gli esami
di idoneità. “Un’adesione veramente eccezionale – afferma Giovanni “Lanzi,
responsabile provinciale per le attività della scuola – come pure quella dei
ragazzi del Liceo ‘Ricci Curbastro”.

Al Liceo ben 43 ragazzi hanno effettuato la visita medica per l’idoneità e
saranno contattati dalle varie Sezioni di appartenenza per la donazione del
sangue vero e proprio.

“Il cammino dell’autoemoteca fra le scuole (cammino che segue sempre un momento
di incontro con le classi) è appena iniziato – continua Lanzi -, ma questi
numeri ci incoraggiano veramente a continuare nell’opera di sensibilizzazione
che medici e volontari portano avanti da anni con impegno e perseveranza”.
“Questi giovanissimi – continua Sandra Braghiroli, presidente della sezione
lughese dell’Avis – testimoniano che il mondo giovanile, quando è sensibilizzato
su temi concreti, sa rispondere con grande generosità. Forse molti adulti
dovrebbero prendere esempio dall’entusiasmo dì questi giovani diventando
consapevoli che di sangue abbiamo veramente sempre più bisogno”.

Lonate Ceppino, calcio no stop
Una 24 ore calcistica tutta made in Lonate. La sezione cittadina dell’Avis, con
il patrocinio del Comune, ha in serbo una vera e propria maratona dalle 17 di
sabato 26 alle 17 di domenica 27 marzo in cui si sfideranno le principali
associazioni lonatesi a suon di dribbling e assist. A differenza degli ultimi
anni, in cui a fine marzo era la squadra di calcio di Maurizio Ganz, ex
attaccante di Milan e Inter, e i suoi comici a farla da padroni, quest’anno loro
disputeranno solo uno degli oltre 20 match non stop che vedranno alternarsi
assessori e volontari Avis e poi basket, tennis, volley, alpini, gli Amici della
Montagna, i genitori delle scuole elementari e le mamme dell’asilo, solo per
citarne alcuni.

Attendi