Cerca la tua sede

Pillole di AVIS, dalla rassegna stampa del 22 settembre
22.09.2011

Condividi su

A Lodi la promozione del dono in formato USB

Si chiama “USB card” il nuovo supporto multimediale ideato
dall’Avis provinciale di Lodi, con la collaborazione di ADMO, per avvicinare i
diciottenni della provincia al mondo della donazione. La chiavetta conterrà
informazioni utili sulla donazione di sangue e organi e sarà recapitata a tutti
i ragazzi che nei prossimi mesi diverranno maggiorenni. Il progetto sarà
operativo nelle località territoriali dove è attiva una sede comunale o un
gruppo Avis organizzato (in totale 19 Comuni).

Rosso come l’arcobaleno. Sabato la presentazione a villa
Niscemi (Palermo)
.

Implementare le attività della rete associativa e
promuovere campagne di sensibilizzazione volte a coinvolgere nel mondo del
volontariato le comunità immigrate presenti in Sicilia. Sono queste le
principali attività del progetto “Rosso come l’arcobaleno”, che l’Avis
provinciale di Palermo presenterà al pubblico e alla stampa sabato 24 settembre
nella sala delle carrozze di villa Niscemi a Palermo.

Finanziato dalla “Fondazione con il Sud” nell’ambito
dell’iniziativa “Bando Sostegno a Programmi e Reti di volontariato 2010”, il
progetto nasce dalla volontà di “promuovere e sostenere nuove forme di
aggregazione – come si legge nell’opuscolo disponibile in fondo a questa pagina
– stimolare la partecipazione al mondo del non profit rifiutando ogni
discriminazione e valorizzare la complessità culturale della provincia
palermitana”.

Al convegno prenderanno parte in qualità di relatori A.
Fantauzzi, referente dell’Osservatorio per la cultura del dono di AVIS
Nazionale, il Prof. G. Caruso, Direttore del Centro Trasfusionale AOUP “Paolo
Giaccone”,  Don G.D’Andrea Direttore del Centro Santa Chiara di Palermo.
il Dott. M.Rizzuto componente del tavolo permanente sull’immigrazione della
Provincia Regionale di Palermo.

All’evento parteciperanno, oltre ai vertici Avis Regionale,
Provinciale e di base comunali, anche rappresentanze delle comunità straniere
presenti in Provincia di Palermo. Sono stati invitati, inoltre, esponenti delle
Amministrazioni pubbliche locali e rappresentanti delle associazioni di
volontariato impegnate sul territorio.

Attendi