Cerca la tua sede

Pillole di AVIS, dalla rassegna stampa del 7 ottobre
07.10.2011

Condividi su

A Macerata un corso di formazione per “donare in tutte le lingue del
mondo”

Donare sangue non è solo un atto “generoso”, ma anche uno dei migliori mezzi
di fraternità e solidarietà. Partendo da questa considerazione, l’Avis Regionale Marche propone il primo corso formativo “Donare in tutte le lingue del mondo”. L’evento si terrà
domani dalle 8.30 alle 20 e domenica 9 ottobre, dalle 9 alle 13, negli spazi del Seminario Vescovile di Macerata, in Via Cincinelli 4.
L’incontro sarà guidato dalla psicologa Chiara Pagnanelli e, oltre al centinaio di
volontari delle sedi delle cinque province, vedrà la partecipazione di un gruppo di mediatori culturali e di alcuni immigrati già iscritti nelle fila della
nostra Associazione.
A dare il benvenuto ai partecipanti saranno il presidente della Commissione
Formazione Marche, Giuseppe Fattori, e i dirigenti dell’Avis Marche. “Il
coinvolgimento di donatori immigrati – spiega Adriano Marzioni, tra gli organizzatori dell’incontro – implica problemi di carattere interculturale che è necessario comprendere e approfondire. Il corso intende favorire la conoscenza e il superamento delle barriere della comunicazione
e le strategie di ascolto empatico. Altro aspetto che sarà affrontato è la possibilità di migliorare le strategie di comunicazione, per attuare campagne di sensibilizzazione mirate agli immigrati”.
Il corso è finanziato dal Centro Servizi per il Volontariato – Marche ed ha il
patrocinio della Regione Marche e della Provincia di Macerata.

Insieme per la salute della donna” questa sera a Castelvetro

Oggi alle 20.30 l’auditorium della biblioteca di Castelvetro (CR) ospita
l’incontro intitolato ‘Insieme per la salute della donna’, con la partecipazione
dei medici della Breast Unit dell’Azienda Istituti Ospitalieri di Cremona. La
manifestazione è organizzato dal Comune in collaborazione con l’associazione
Apom onlus (Unità operativa multidisciplinare di patologia mammaria di Cremona),
con la collaborazione delle sedi locali di Avis, Aido e Admo.

Attendi