Cerca la tua sede

Il volontariato nel panorama europeo: confronto tra esperienze
28.10.2011

Condividi su

Il volontariato è una delle dimensioni fondamentali della cittadinanza
attiva e della democrazia, nella quale assumono forma concreta valori europei
quali la solidarietà e la non discriminazione”

Queste parole, contenute nell’atto con cui il Consiglio dell’Unione Europea ha proclamato il 2011
Anno europeo del volontariato, faranno da sfondo al convegno nazionale “Il
volontariato nel Panorama europeo: confronto tra esperienze”, che si terrà a
Cuneo (nel Centro incontri della Provincia) dal 28 al 30 ottobre.Promosso da Società Solidale
(Centro Servizi per il Volontariato
della Provincia di Cuneo) con la collaborazione di CSVNet – Coordinamento
Nazionale dei Centri di Servizio, l’evento è stato inserito nel “Piano Italia” con cui
il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha voluto celebrare l’Anno
Europeo del Volontariato.

Per tre giorni, i protagonisti del non profit
italiano ed estero si daranno appuntamento a Cuneo per confrontarsi e conoscere da
vicino le diverse esperienze messe in campo per promuovere la cittadinanza
attiva. La città piemontese accoglierà, tra gli altri, Sabina Polidori della segreteria tecnica dell’Osservatorio Nazionale sul
Volontariato, Andrea Olivero, Presidente del Forum del Terzo Settore, Emma Cavallaro, Presidente CONVOL – Conferenza
Permanente Presidenti Associazioni e Federazioni
Nazionali di Volontariato e Susana Szabo, vice presidente del CEV Europe –
Centro Europeo del Volontariato.

Le introduzioni ai lavori saranno affidate a
Giorgio Groppo, Presidente di Società Solidale, nonché consigliere di AVIS
Nazionale, componente dello CNEL (Consiglio Nazionale dell’Economia e del
Lavoro) e dell’Osservatorio Nazionale sul Volontariato.

In rappresentanza della nostra Associazione, nella giornata di sabato 29 ottobre
il Presidente Vincenzo Saturni parteciperà alla tavola rotonda
incentrata sul rapporto tra giovani e volontariato.

Ospite del convegno sarà anche il presidente
della Regione Piemonte, Roberto Cota, che avrà l’onore di chiudere i lavori nella
mattina di domenica 30 ottobre.


Programma completo del convegno

Scheda di iscrizione
Attendi