Cerca la tua sede

Criteri per il rimborso chilometrico
24.04.2012

Condividi su

D:

Avrei bisogno di sapere a quanto ammonta il rimborso chilometrico per i componenti degli organi sociali.
Quest’anno parteciperemo all’Assemblea Annuale della nostra Regione ed essendo sufficientemente vicino alle nostre abitazioni abbiamo deciso di non usufruire del pernottamento notturno. Muovendoci con le nostre macchine, abbiamo stabilito di dare un rimborso chilometrico, ma non riesco a trovare il giusto prezzo. Mi può indicare una tabella di riferimento o un indirizzo internet con informazioni attendibili?

Presidente di un’Avis provinciale della Toscana

R:Gentile Presidente,
in merito alla sua richiesta,
la informo che la scelta di assegnare un rimborso chilometrico è
giusta.

Come ODV possono essere utilizzate due alternative.La prima,
consigliabile, è quella di assegnare un rimborso pari ad 1/5 del costo
del carburante, inferiore al rimborso ACI, alla luce del disposto della
L.266/91 in tema di rimborsi spese. L’articolo 2 comma 2 precisa
infatti che “Al volontario possono essere soltanto rimborsate dall’
organizzazione di appartenenza le spese effettivamente sostenute per l’
attività prestata, entro limiti preventivamente stabiliti dalle
organizzazioni stesse”.
E’ pertanto obbligatorio che tale limite sia
stabilito dal consiglio direttivo della sede, senza tuttavia superare
le tabelle ACI e configurarsi come reddito.

L’alternativa al quinto del
costo del carburante è quella di assegnare un rimborso spese
attenendosi alle tabelle elaborate dall’ACI, pubblicate periodicamente
dall’Agenzia delle Entrate (l’ultima volta in data 09/01/2012) e
consultabili sul sito stesso dell’ACI (www.aci.it).

Il Tesoriere Nazionale

Attendi