Cerca la tua sede

Raccolta fondi per terremoto Emilia Romagna
12.06.2012

Condividi su

D: Gentile Tesoriere, vista la comunicazione di AVIS NAZIONALE che invita tutte le Avis ad essere solidali con le Avis e la popolazione dell’Emilia Romagna, vorrei una delucidazione in merito al fatto se le Avis possono versare una piccola parte dei loro fondi (istituzionali) per il fine sopra citato.
Le chiedo questo perchè ho percepito che per quando riguarda l’uso dei fondi istituzionali ci sono diverse interpretazioni anche tra le Avis di livello superiore.
Con Viva Cordialità,

A.B. (presidente di un Avis comunale dell’Umbria)

Gentile Presidente,
vorrei fugare ogni suo dubbio in proposito al problema che giustamente solleva.
Per come già chiarito in altre occasioni, l’uso delle risorse istituzionali deve essere sempre oculato, trasparente e responsabile. Nel merito del quesito, La informo che in occasione di tragedie umanitarie si possono usare i fondi istituzionali.
E’ chiaro che le somme erogate devono essere proporzionali a quelle gestite, per non arrecare danno all’attività dell’associazione. In soccorso della nostra tesi ci viene l’art. 3, comma 12, dello statuto di AVIS nazionale e l’art. 3,comma 1, lett.g, dello statuto tipo delle Avis comunali, che recita: “Promuove e partecipa ad iniziative di raccolta finalizzate a scopi solidali ed umanitari:……”

Gli amici dell’Emilia Romagna hanno bisogno del nostro aiuto e noi non glielo faremo mancare.

Con cordialità,

Il Tesoriere

Attendi