Cerca la tua sede

Forum Giovani ad AMSTERDAM, terza giornata: Alice Simonetti eletta alla presidenza del Board di IYC
01.09.2013

Condividi su

Riportiamo il comunicato stampa e successivamente la cronaca della terza giornata del Forum internazionale giovani.

Sarà la giovane donatrice di sangue di AVIS Alice Simonetti a guidare per il prossimo triennio la Commissione Giovani Internazionale (International Youth Committee) della FIODS (Federazione Internazionale Organizzazioni Donatori di Sangue).

L’elezione è avvenuta durante la XIII edizione del Forum Internazionale Giovani FIODS svoltosi ad Amsterdam (Olanda) dal 29 agosto al 1° settembre.
Questo il commento a caldo della neopresidente IYC: “E’una grande opportunità per i giovani donatori e per AVIS. La delegazione italiana si è fatta apprezzare per il progetto di comunicazione sulla webradio Sivà e tutto ciò, unito anche alla preparazione e all’autorevolezza a livello internazionale che i nostri delegati hanno saputo conquistare negli anni, ha facilitato l’assegnazione dell’incarico nel Board (il Consiglio direttivo) di IYC 2013-2016. Questi risultati ci ricordano, con un pizzico di orgoglio, quante cose straordinarie abbiamo fatto finora ma soprattutto quanto sia importante lavorare al massimo per tenere alti i valori di solidarietà della donazione di sangue. Per riprendere una citazione emersa in questo Forum: pain is temporary, pride is forever! W l’AVIS e w i donatori di sangue di tutto il mondo!”.
Venticinque anni, residente a Chiaravalle in provincia di Ancona, avvocato praticante, Alice vanta già un curriculum associativo molto ricco. Nel settembre 2012 infatti, dopo aver a lungo partecipato ai gruppi giovani locali, entra nell’Esecutivo della Consulta Nazionale AVIS Giovani. In campo internazionale è alla seconda partecipazione ad un Forum IYC. In questa edizione aveva il ruolo di capodelegazione.
L’elezione di Alice Simonetti è diretta conseguenza della fiducia che la presidenza di AVIS Nazionale ha riservato alla Consulta Nazionale in questi ultimi anni, valorizzandone l’impegno e le iniziative.
Ecco invece la cronaca della terza giornata di lavori a cura dei giovani della delegazione italiana.“Terzo intensissimo giorno per la delegazione italiana al 13mo Forum Internazionale IYC, apertosi con la presentazione condotta da Ciro, Claudia e Filippo sul progetto di comunicazione virale basato sulla web radio Sivà, dal titolo “Innovating in social communication sharing e-motions: radio Sivà – the italian experience” .
Sorprendente il successo riscosso dal tema, che ha suscitato nella platea internazionale gran copia di domande e un interesse sincero manifestato anche nei lavori del workshop a seguire, coordinato dagli stessi delegati italiani suddivisi in cinque gruppi di lavoro. Negli stessi s’è discusso della possibilità di una web radio su scala internazionale da affiancare ai successivi lavori IYC, nella ricerca di maggiore continuità e vicinanza relazionale tra i paesi membri. Le idee raccolte sono state suddivise individuando opportunità e difficoltà incontrabili nei modelli suggeriti.
Dopo la pausa pranzo, i lavori sono proseguiti con le procedure elettorali per le nuove cariche esecutive del board IYC, conclusesi con l’elezione a presidentessa della nostra Alice Simonetti cui vanno le più vive congratulazioni della delegazione tutta e gli auguri da parte di tutti i consessi esecutivi qui rappresentati per un triennio che si profila ricco di soddisfazioni ed opportunità.
La segreteria è stata affidata al candidato alla presidenza della delegazione greca Dimitrios Tantsidis, mentre la tesoreria, in assenza di ulteriori candidati, viene temporaneamente affidata alla presidentessa uscente Marijana Fedoroff. Per quanto concerne i delegati continentali, in rappresentanza dell’Europa viene eletto il rumeno Alexandru Horia Bugner, già segretario nello scorso mandato, mentre per l’America Latina, l’Africa e l’Asia vengono nominati, rispettivamente, Thiago Lacerda (Brasile), Saad Belouafi (Marocco) e Rajan Kandel (Nepal).
Viene contestualmente individuata nel Marocco la destinazione proposta per la futura edizione, sottoponendo al prossimo meeting FIODS la decisione finale.
In coda alle pratiche elettorali si è accennato in via ancora ufficiosa all’eventualità di ospitare la 15ma edizione a Milano, cogliendo le opportunità offerte da EXPO 2015 il cui tema, Feed the planet, energy for life, ben si sintetizza nelle finalità avanzate dalla nostra associazione: nutrire la vita”.
Attendi