Cerca la tua sede

Maturità 2014, il dono è protagonista
18.06.2014

Condividi su

Il dono arriva alla maturità. Per i quasi 500.000 giovani impegnati oggi nella prova di italiano, una delle tracce a loro disposizione (tipologia b, saggio breve o articolo) ha riguardato proprio il dono.

Moltissimo sono gli spunti contenuti nella traccia: in ambito artistico ci sono la Donazione di Costantino (1248, Oratorio di San Silvestro) e i dipinti ‘Antioco e Stratonice’ (1774, di Jacques-Louis David) e l’Adorazione dei Magi, 1529, di Parmigianino.
Tra i testi, invece, sono proposti agli studenti “Il dono di Natale” (tratto da Le Novelle del 1930 di Grazia Deledda), “Meditazioni della vita offesa” di Theodor W. Adorno, Il dono al tempo di internet di Marco Aime e Anna Cossetta e “Cosa significa ricambiare? Dono e reciprocità”, di Mark Anspach.
Infine, c’è anche un significativo articolo di Vita No Profit che include le riflessioni su dono e reciprocità di Enzo Bianchi, al festival della filosofia di Carpi.
“Ci è piaciuta – commentano il presidente di AVIS Nazionale, Vincenzo Saturni, e la responsabile comunicazione, Claudia Firenze – questa scelta del Ministero di far riflettere i giovani sul tema del dono nelle sue mille sfaccettature. Ora, dopo le fatiche di questa prova e delle successive, ci piacerebbe che tanti di queste ragazze e ragazzi si avvicinassero concretamente alla donazione di sangue. Abbiamo un grande bisogno di loro e abbiamo appena lanciato la campagna ‘La prima volta’ proprio per avvicinarci con simpatia e con il sorriso sulle labbra alle loro emozioni”.
Attendi