Cerca la tua sede

B solidale, primo turno avisino nel fine settimana
31.10.2014

Condividi su

Entra nel vivo la partecipazione di AVIS all’iniziativa ‘B solidale’.

Dopo il turno infrasettimanale, tra domani e dopo AVIS sarà nuovamente negli stadi del campionato di Serie B per promuovere con i suoi volontari il messaggio di solidarietà e cittadinanza attiva
del progetto ‘ + volontari – bulli’.
Alle ore 15:45 di domani, presso la sala stampa dello stadio Franco Ossola di Varese e in occasione della conferenza stampa prepartita dell’allenatore del Varese, Stefano Bettinelli, interverrà anche il Presidente di AVIS Nazionale,dott. Vincenzo Saturni.
Dal 28 ottobre al 6 dicembre infatti, AVIS avrà l’opportunità di diffondere negli stadi e in tv gli spot e il materiale informativo della sua campagna nazionale per contrastare il fenomeno del bullismo, nata dall’esperienza maturata in una serie di laboratori organizzati nelle scuole primarie e secondarie di primo grado con il coinvolgimento di psicologi, attori teatrali e volontari della nostra Associazione. Grazie a queste attività progettuali, gli studenti hanno potuto sperimentare la solidarietà come alternativa al modello violento rappresentato dai comportamenti prevaricatori dei bulli.
«Siamo davvero lieti – commenta il presidente di AVIS Nazionale, Vincenzo Saturni – di essere stati scelti come partner dalla Lega calcio per B solidale e apprezziamo la responsabilità sociale che questo campionato dimostra. Anche noi abbiamo diverse lettere B che ci riguardano: B come BUONA azione. Chi dona il sangue la compie per gli altri che ricevono il sangue, ma anche per se stesso, perché tiene sotto controllo il proprio stato di salute. B come BISOGNO costante di sangue ed emocomponenti. Ogni giorni servono circa 8.000 unità di sangue per le necessità dei nostri malati. B come BULLISMO, un fenomeno che vogliamo combattere promuovendo stili di vita sani, positivi e solidali. Sport e volontariato sono due occasioni privilegiate per sconfiggere il bullismo».
Attendi