Cerca la tua sede

Dichiarazione Imu Tasi per sedi con immobile in comodato
21.11.2014

Condividi su

D: Vorrei richiedere informazioni sulla necessità di presentare il modello relativo alla dichiarazione IMU-TASI per le AVIS comunali che utilizzano locali in uso gratuito o comodato, normalmente da Ente Pubblico, e per comunicare la esenzione dal pagamento della TASI, nel caso in cui il Comune abbia deciso di rendere partecipe del pagamento anche gli utilizzatori dei locali.

 

R: La normativa Imu e Tasi si è rivelata particolarmente complicata ed uno dei punti non ancora del tutto chiari è quello relativo agli adempimenti ai fini Tasi del conduttore dell’immobile. Tenuto però conto della normativa vigente, che prevede ai fini della Tasi due autonome obbligazioni di imposta a carico del proprietario e del conduttore dell’immobile, ritengo necessario per una struttura avisina che occupi un immobile di proprietà di altri la compilazione della dichiarazione Imu/Tasi, per evidenziare il carattere assolutamente non commerciale dell’attività svolta nell’immobile occupato. In questo modo sarà chiaro che la struttura associativa ha diritto all’esenzione prevista dalla normativa precedente in tema di IMU, ed oggi trasferita anche alla TASI
Cordiali saluti
Giorgio Dulio – Tesoriere AVIS NAZIONALE

Attendi