Cerca la tua sede

Nessun taglio al trasfusionale, la soddisfazione del Civis
08.07.2015

Condividi su

A nome delle quattro Associazioni e Federazioni di donatori di sangue riunite sotto il CIVIS (AVIS, C.R.I., FIDAS e FRATRES) il coordinatore pro tempore Luigi Cardini, ringraziando il Governo e le Regioni, esprime viva soddisfazione per il riconoscimento delle attività legate alla donazione del sangue, come strumento indispensabile nel Sistema Trasfusionale del Paese.

Infatti, nei tagli per l’acquisto di beni e servizi, approvati ieri dalla Conferenza Stato-Regioni, non sono state ricomprese le voci relative al taglio dei costi relativi alla mobilità extraregionale di sangue ed emocomponenti e i tagli al contributo previsto dalla legge 219/05 alle Associazioni e Federazioni di volontariato del sangue a rimborso degli importanti compiti di promozione della donazione, chiamata del donatore e raccolta di sangue ed emocomponenti.
Attendi