Cerca la tua sede

Patient Blood Management, le raccomandazioni del CNS
13.07.2015

Condividi su

Pubblicate, a cura del CNS, le ‘Raccomandazioni per l’implemetazione del programma di Patient Blood Management‘. Nel corso del 2013 il CNS, attivando un partenariato tecnico-scientifico con la Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia (SIMTI), ha dato avvio a un progetto a valenza nazionale finalizzato a promuovere, nel corso del 2014-2015, le prime applicazioni pilota del PBM in chirurgia ortopedica maggiore elettiva dell’adulto.

Il progetto ha preso l’avvio con la costituzione di un gruppo di lavoro multidisciplinare, coordinato dal CNS, con il mandato di individuare, nell’ambito dei tre “pilastri” del PBM, le strategie e le tecniche farmacologiche e non farmacologiche in grado di ridurre il ricorso alla terapia trasfusionale allogenica e le evidenze scientifiche disponibili che le supportano per applicarle, inizialmente, ai pazienti candidati a interventi di chirurgia ortopedica maggiore elettiva e, in una fase successiva, ai pazienti afferenti alle altre aree assistenziali chirurgiche e mediche.

Le raccomandazioni prodotte dal gruppo di lavoro (“Raccomandazioni per l’implementazione del programma di Patient Blood Management – Applicazione in chirurgia ortopedica maggiore elettiva dell’adulto”) affrontano tutte le strategie incluse nei tre pilastri del PBM e sono il prodotto del lavoro condiviso di tecnici del CNS e di cinque Società Scientifiche: SIMTI, Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva (SIAARTI), Associazione Nazionale dei Medici delle Direzioni Ospedaliere (ANMDO), Società Italiana per lo Studio dell’Emostasi e della Trombosi (SISET) e Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (SIOT).

Attendi