Cerca la tua sede

West Nile Virus: nuovi casi in Romania e Ungheria
24.08.2015

Condividi su

A seguito della segnalazione di due casi confermati di malattia da West Nile Virus nel distretto di Sibiu in Romania e nella provincia di Fejer in Ungheria, il Centro Nazionale Sangue ha disposto la sospensione dalla donazione per 28 giorni di chiunque abbia soggiornato, anche solo per una notte, in queste due aree. Inoltre, la sospensione temporanea è valida per i viaggi in Austria (distretto di Vienna), Israele (distretto Centrale), Romania (distretto di Dolj), Serbia (distretto Južno-Banatski), USA e Canada.

Spostando l’attenzione al territorio nazionale, è stata riscontrata la circolazione del virus (che, ricordiamo, viene trasmesso all’uomo principalmente dalle zanzare) nelle province di Alessandria, Bologna, Brescia, Como, Cremona, Ferrara, Lodi, Mantova, Milano, Modena, Novara, Parma, Pavia, Piacenza, Reggio Emilia, Udine e Verona. Pertanto, tutti i donatori residenti in queste zone sono sottoposti al test NAT, mentre vale sempre la sospensione di 28 giorni per chiunque vi abbia trascorso anche solo una notte.

Ricordiamo, infine, che tale sospensione non si applica in Toscana, regione che ha registrato una grave carenza di donazioni, in particolare del gruppo 0 positivo. Per arginare questo problema, tutti i donatori toscani che si siano recati nelle zone interessate dai provvedimenti saranno sottoposti al test NAT.

Link alle circolari del CNS

Attendi