Cerca la tua sede

Forum giovani FIODS: cronaca della giornata in Expo
30.08.2015

Condividi su

Sabato 29 agosto il XV Forum Internazionale Giovani della FIODS ha fatto tappa all’Esposizione Universale di Milano per un’intensa giornata di incontri e attività creative. La mattina è iniziata con l’inaugurazione della “Tavola di condivisione”, opera realizzata dallo scultore Alberto Gianfreda grazie alla partecipazione di diverse centinaia di donatori di sangue, esponenti delle istituzioni e del mondo trasfusionale, volontari di Servizio Civile e Servizio Volontario Europeo di Avis Regionale Lombardia.

Proprio questi ragazzi hanno aperto il convegno ospitato a Cascina Triulza, il padiglione della società civile di Expo, intitolato “Feeding solidarity, volunteers for life”, con un chiaro e diretto riferimento al tema centrale dell’Esposizione.
Attraverso la loro testimonianza, questi giovani hanno raccontato l’esperienza del Servizio Volontario Europeo, un progetto finanziato dalla Commissione europea per permettere ai cittadini tra i 17 e i 30 anni di svolgere attività di volontariato in un Paese straniero.

La parola è quindi passata ad Alice Simonetti, Presidente del Comitato giovani della FIODS, che ha presentato i dati più aggiornati sulla donazione di sangue nel mondo, e al Presidente di AVIS Nazionale, Vincenzo Saturni, che nella sua relazione ha posto l’accento sui principali obiettivi perseguiti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, primo tra tutti il raggiungimento del 100% di scorte di sangue ed emoderivati da donatori volontari e non retribuiti entro il 2020. A tale proposito sono intervenuti anche Domenico Gentile, medico di Emergency, che ha parlato dell’impegno di Emergency in campo trasfusionale in Africa e Asia, e Giancarlo Maria Liumbruno, nuovo Direttore del Centro Nazionale Sangue, che ha ricordato lo stretto legame che c’è tra donazione di sangue, alimentazione corretta e attività fisica.

Proprio su questo tema è intervenuto anche Andrea Poli, Presidente di Nutrition Foundation of Italy, che ha illustrato i dati più aggiornati della ricerca “AVIS per Expo”, che si concluderà a ottobre e da cui è emersa una maggiore attenzione dei donatori, rispetto alla popolazione generale, ad adottare stili di vita sani.

L’analisi proposta dal dott. Poli ha offerto ai partecipanti alcuni spunti di riflessione sull’iniqua distribuzione delle risorse alimentari nel mondo e sulle tante iniziative messe in campo per combattere questo grave problema umanitario. Significativa in tal senso la testimonianza di Elena Penco di CESVI – Cooperazione e Sviluppo, che in conclusione ha parlato dei tanti progetti di questa ONLUS per garantire in tutto il mondo l’accesso a risorse di acqua potabile, sicura e controllata.

Al termine del convegno, i ragazzi hanno avuto l’opportunità di visitare l’Esposizione e di coinvolgere i passanti nelle riprese di un videoclip che verrà realizzato sulle note di “Because We Can”, celebre successo di Bon Jovi.

Report a cura di Michela Burato e Gianni Frasca.

Scarica le relazioni del convegno

Attendi