Zika Virus
18.03.2016

Condividi su

Tratto dal sito www.centronazionalesangue.it

Lo Zika virus (ZIKAV) è un arbovirus appartenente alla Famiglia Flaviviridae, genere Flavivirus, come Febbre Gialla, Dengue e West Nile Virus. L’infezione decorre in maniera asintomatica o paucisintomatica nella maggior parte dei casi. I sintomi sono rappresentati soprattutto da: febbricola, congiuntivite, artrite, artralgia transitoria e rash maculopapulare, che compaiono tra i 3 e i 12 giorni dopo la puntura della zanzara vettore e possono durare da 2 a 7 giorni. Le manifestazioni cliniche sono spesso simili a quelle riportate per altre arbovirosi (ad esempio Dengue e Chikungunya). Complicanze (ad es. neurologiche, autoimmuni) sono rare, ma sono state descritte durante focolai di epidemia in Polinesia.

In considerazione delle recenti epidemie e del riscontro di casi autoctoni d’infezione da ZIKAV in diversi Paesi del mondo, in particolare nel Continente Americano, e della dichiarazione da parte della World Health Organization (WHO) che l’incremento della diffusione dello ZIKAV, potenzialmente associato al rischio di microcefalia neonatale e di altri disordini neurologici riportati nella Regione delle Americhe, costituisce un’emergenza di sanità pubblica di livello internazionale, grande attenzione è stata posta sul potenziale rischio di trasmissione dello ZIKAV mediante la trasfusione di emocomponenti labili.

Tale rischio è ritenuto probabile sulla base delle seguenti evidenze (vedi voci bibliografiche riportate in Appendice):
– due possibili casi di trasmissione trasfusionale nello Stato di San Paolo, Brasile;
– documentate trasmissioni mediante la trasfusione di emocomponenti labili di altri Flavivirus come West Nile Virus, virus Dengue e il virus della Febbre Gialla; per ognuno di questi virus è stata dimostrata una viremia rilevabile durante le infezioni sia asintomatiche sia sintomatiche;
– circa l’80% delle infezioni da ZIKAV risulta asintomatico;
– il periodo di incubazione nelle infezioni, che hanno decorso anche asintomatico, varia da 3 a 12 giorni, durante i quali si può verificare la viremia;
– l’infezione da ZIKAV produce viremia fino a 8,1 x 106 copie/ml persistente (14 giorni e potenzialmente oltre) e rilevabile da 2 giorni prima a 11 giorni dopo l’insorgenza dei sintomi;
– durante l’epidemia verificatasi nella Polinesia francese nel 2013-2014, il 3% dei donatori (42 su 1.505) era positivo allo ZIKAV, anche se al momento della donazione non mostrava sintomi, e circa un quarto di essi ha manifestato sintomi compatibili con l’infezione da ZIKAV entro i 10 giorni successivi alla donazione;
– il materiale genomico dello ZIKAV (RNA) è stato rilevato nel liquido seminale fino a dieci settimane dalla risoluzione dei sintomi correlabili all’infezione e casi di trasmissione sessuale sono stati riportati in letteratura;
– descrizione della trasmissione perinatale di ZIKAV, molto probabilmente per via transplacentare o durante il parto.

In Italia, la diffusione di questi virus è monitorata da programmi specifici, come indicato nella circolare del Ministero della Salute “Sorveglianza dei casi umani di Chikungunya, Dengue, West Nile Disease ed altre arbovirosi e valutazione del rischio di trasmissione in Italia– 2015".

Ricordiamo che si applicano i seguenti criteri di sospensione dalla donazione:
– 28 giorni dal rientro per i donatori che abbiano soggiornato nelle aree dove si sono registrati casi autoctoni d’infezione;
– 28 giorni dalla risoluzione dei sintomi per i donatori con anamnesi positiva per infezione da ZIKAV (infezione documentata oppure comparsa di sintomatologia compatibile con infezione da ZIKAV);
– 28 giorni dopo l’ultimo rapporto sessuale per i donatori che riferiscano un rapporto sessuale con partner maschile con infezione documentata o sospetta (comparsa di sintomatologia compatibile con infezione da ZIKAV) oppure che abbia viaggiato o soggiornato in una zona con trasmissione attiva dello ZIKAV nei 3 mesi precedenti il predetto rapporto.

Link al sito del Centro Nazionale Sangue con l’elenco completo e aggiornato delle sospensioni

Attendi