La solidarietà di AVIS al Belgio e alla Croce Rossa
22.03.2016

Condividi su

AVIS NAZIONALE sta seguendo con attenzione gli sviluppi dei tragici attentati di questa mattina a Bruxelles, anche attraverso la mobilitazione della Croce rossa belga.
Nella giornata di oggi, il servizio trasfusionale dell’organizzazione sanitaria del Paese ha diramato inviti a donare sangue dei gruppi A e O negativi negli ospedali della Vallonia soprattutto nei prossimi giorni, dal momento che ragioni di sicurrezza impongono di non donare nei nosocomi della capitale.
Navette organizzate dalla stessa Croce Rossa trasportano il sangue per le decine di ferite da questi ospedali delle regioni limitrofe a Bruxelles.

Il presidente nazionale ha anche inviato un messaggio di solidarietà alla presidenza della Croce rossa belga.

Gentile Presidente,

a nome di 1.300.000 donatori di sangue AVIS, vi stringiamo in un abbraccio fraterno. La nostra solidarietà giunga a voi, ai feriti e ai familiari delle vittime dei terribili attentati di oggi.
Apprezziamo il vostro impegno e la vostra mobilitazione e siamo disponibili a valutare eventuali vostre richieste di collaborazione.
Cordiali saluti,
Vincenzo Saturni
Attendi