Cerca la tua sede

Annuario Istat: in Italia speranza di vita tra le più alte al mondo
29.12.2017

Condividi su

L’Italia si conferma uno dei Paesi con l’aspettativa di vita più alta al mondo, passando da 80,1 a 80,6 anni per gli uomini e da 84,6 a 85,1 per le donne. È uno dei dati emersi dall’ultimo annuario Istat, presentato ieri.

 

Si dice in buona salute il 70% della popolazione e si assiste a una riduzione dei ricoveri (circa -3%), sebbene il 39% abbia dichiarato di essere affetto da malattie croniche (le più diffuse sono l’ipertensione, l’artrosi/artrite, le malattie allergiche, l’osteoporosi, la bronchite cronica e il diabete).

 

Cresce, inoltre, il personale impiegato nelle strutture di ricovero (+2,6%), mentre rimane stabile il numero di medici di medicina generale (circa 45.000).

 

Sul fronte demografico, prosegue il trend negativo delle nascite (l’Italia si trova al sesto posto per fecondità più bassa nella classifica europea) ed è invariato il numero di cittadini stranieri residenti nel nostro Paese.

 

Le persone che, pur non praticando un’attività sportiva, dichiarano di svolgere qualche attività fisica (come fare passeggiate per almeno due chilometri, nuotare o andare in bicicletta) sono il 25,7% (una flessione di quasi un punto percentuale rispetto al 2015). La quota di sedentari è pari al 39,2%, con una maggiore presenza di donne.

 

Positivi, infine, i dati relativi al rapporto degli italiani con arte e cultura: nel 2016 il 66,3% della popolazione ha visitato musei, mostre, siti archeologici o monumenti, oppure ha assistito a concerti di musica classica o di altro genere, a spettacoli teatrali e proiezioni cinematografiche. Nel 2016 gli istituti museali statali hanno registrato oltre 45 milioni e mezzo di presenze, con un incremento del 5% circa rispetto all’anno precedente.

 

A questo link è possibile consultare e scaricare l’annuario completo.

Attendi