Nessuna imposta di registro per le Organizzazioni di volontariato (Odv)
10.04.2018

Condividi su

Le associazioni di volontariato saranno esentate dal pagamento dell’imposta di registro per gli atti costitutivi e per quelli connessi allo svolgimento delle proprie attività.

Lo ha stabilito il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti, nello schema di decreto approvato in via preliminare il 21 marzo scorso, che contiene una serie di integrazioni e correttivi al Codice del Terzo settore.

 

Con questa importante novità viene, così, modificato l’articolo del Codice che limitava l’esenzione alle sole variazioni statutarie effettuate per adeguarsi alle novità o alle integrazioni normative. Ricordiamo, inoltre, che la riforma del Terzo Settore prevedeva già l’esenzione dall’imposta di bollo per le donazioni e i trasferimenti a titolo gratuito a favore degli enti senza scopo di lucro.

Hey! I am first heading line feel free to change me

Anche questo articolo è inserito nel numero online di AVIS SOS di questa settimana disponibile a questo link. Buona lettura!

Attendi