Festival volontariato, Avis rilancia la sfida degli stili di vita
11.05.2018

Condividi su

Al Festival per rilanciare la sfida di stili di vita corretti

 

 

AVIS torna al Festival del volontariato di Lucca, dove sarà presente dall’11 al 13 maggio con uno stand di volontari e soprattutto con l’organizzazione – sabato 12 maggio (ore 11-13) in collaborazione con Avis regionale Toscana e l’ufficio scolastico regionale della Toscana – del convegno ‘Testa e cuore: donazioni di sangue e stili di vita per vivere comodamente’.

 

L’evento sarà soprattutto un’occasione di dialogo con i ragazzi delle scuole secondarie superiori a partire dai dati e dai temi emersi nella ricerca ‘Testa o cuore’ curata da AVIS insieme al Centro Operativo Aids (COA) dell’Istituto superiore di sanità.

 

“La nostra presenza a Lucca – spiega il presidente di AVIS NAZIONALE, Alberto Argentoni – è importante perché conferma la nostra attenzione verso la proposta di stili di vita sani per i più giovani.

C’è ancora molta superficialità nell’approccio alle malattie sessualmente trasmissibili, sia per l’esistenza di comportamenti scorretti sia per il diffondersi in rete di informazioni scientificamente fasulle.

La ricerca con il COA, così come diversi progetti portati avanti dalle nostre sedi, aiuta innanzitutto a conoscere la situazione e ad accrescere – non solo nei più giovani – la consapevolezza che per essere donatori di sangue occorre tenere uno  stile di vita responsabile”.

 

Per AVIS saranno presenti il consigliere nazionale Luciano Franchi, Alice Simonetti e Francesco Marchionni (che presenteranno la ricerca COA) e Mirella Francioni per il gruppo giovani di Avis provinciale Bergamo (che illustrerà il progetto MTS malattie trasmissibili sessualmente).

All’incontro parteciperanno anche ANLAIDS (con il referente progetti del Lazio Rosario Galipò) e la dott.ssa Claudia Corti, psicologa e psicoterapeuta.

A moderare ci sarà Claudia Firenze, segretario generale di AVIS NAZIONALE.

 

Attendi