West Nile Virus: misure preventive estese alle province di Reggio Emilia e Modena
19.06.2018

Condividi su

In una circolare diramata in data odierna, il Centro Nazionale Sangue comunica che – a seguito del riscontro di positività per West Nile Virus in alcune zanzare nella provincia di Reggio Emilia e Modena – è stata disposta l’introduzione del test NAT su tutte le donazioni di sangue ed emocomponenti effettuate in questi territori.

 

Chiunque abbia soggiornato anche solo per una notte nelle zone interessate da questi provvedimenti dovrà osservare un periodo di sospensione di 28 giorni dalla donazione oppure, laddove possibile, dovrà sottoporsi al test NAT.

Al fine di garantire l’autosufficienza in emocomponenti nel periodo estivo, il CNS ricorda, infatti, che “è raccomandato l’utilizzo del test WNV NAT quale alternativa al provvedimento di sospensione temporanea dei donatori che hanno trascorso almeno una notte nelle aree interessate”.

 

Ricordiamo che analoghe misure erano state adottate la scorsa settimana per le province di Venezia, Verona, Padova e Rovigo (link alla circolare del CNS).

Sul sito di AVIS NAZIONALE e periodicamente sui profili social sarete aggiornati sulle novità.

A questo link del Centro Nazionale Sangue è comunque disponibile l’aggiornamento dei provvedimenti.

Attendi