Cerca la tua sede

Donazione sangue: la direttiva ai Prefetti del Ministero degli Interni
18.07.2018

Condividi su

Dopo l’incontro del 13 luglio del presidente di AVIS NAZIONALE al Viminale con il Ministro degli Interni, Matteo Salvini, è arrivata la Direttiva ai prefetti in tema di promozione – soprattutto tra i giovani – della donazione di sangue e plasma nella stagione estiva, stante la situazione di carenza in diverse zone.

Nella direttiva si precisa che “appare utile ricordare che la donazione continuativa e volontaria, oltre a costituire una risposta all’emergenza medico-sanitaria, è indice di un bagaglio di valori che si fondano sulla condivisione e partecipazione e che si riflettono positivamente sulla sicurezza e la salute dei cittadini e sulla promozione di una cittadinanza attiva”.

 

Nello specifico della sensibilizzazione dei giovani e dei rapporti con AVIS, il testo inviato ai prefetti spiega che “appare di fondamentale importanza promuovere interventi volti a sensibilizzare i giovani verso i temi della solidarietà e del dono, al fine di sviluppare la disponibilità all’impegno responsabile in azioni di volontariato, anche attraverso forme di associazionismo, veicolando il valore di uno stile di vita sano e positivo. In tale prospettiva, l’AVIS – Associazione Volontari Italiani del Sangue, che promuove la cultura della solidarietà e lo sviluppo della donazione volontaria, si è resa disponibile a promuovere campagne di informazione per diffondere la cultura della prevenzione sia sanitaria sia di contrasto ai fenomeni “deviati” (quali ad es. dipendenze, comportamenti a rischio e bullismo) attraverso attività volte a sensibilizzare la popolazione sul tema delle donazioni di sangue e sulla emergenza che si palesa in questo periodo”.

Attendi