Cerca la tua sede

Forum giovani FIODS, conclusi i lavori in Portogallo. La cronaca delle giornate
23.08.2018

Condividi su

GIOVEDI’ 23 AGOSTO

 

 

ll 23 agosto ha avuto inizio la 18° edizione dell’International Youth Forum, dal titolo “Share Life, Join the Tribe”, che quest’anno si svolge ad Aveiro; partecipano ai lavori 13 delegazioni provenienti da tutto il mondo (Libano, Romania, Marocco, Danimarca, Azerbaijan, Lituania, Portogallo, Spagna, Paesi Bassi, Norvegia, Algeria, Nepal, Italia). Ad aprire i lavori della prima giornata è stato il sindaco di Aveiro … che ha richiamato l’attenzione sulla necessità e l’importanza per i giovani di creare legami ed amicizie che vadano al di fuori dei confini nazionali per poter sviluppare insieme azioni condivise su scala internazionale. Successivamente si è tenuto il caratteristico “Market”, un momento in cui ciascuna delegazione presenta la propria associazione alle altre e condivide gadget e prodotti tipici del proprio territorio. Per presentarci in modo creativo abbiamo scelto i personaggi di Vittorio Formentano e Giorgio Moscatelli, quali fondatori della nostra Associazione, mettendo in scena alcune parti significative della storia di AVIS tratte dal fumetto “Il colore della vita” che successivamente è stato distribuito ai partecipanti ed accolto con entusiasmo. La giornata si è infine conclusa negli spazi del campus universitario di Aveiro, nel quale verranno svolte nei prossimi giorni le attività in programma.

 

 

VENERDI’ 24 AGOSTO

 

 

 

La giornata si è aperta con l’intervento di due relatori.
Il primo è manager in un ospedale di Porto ed ha riportato l’esperienza di una campagna pubblicitaria pro donazione, con soggetti i dipendenti dell’ospedale.
Il secondo ha esposto teorie sul self-improving e su come utilizzare queste tecniche sulla motivazione del donatore.
Nel pomeriggio, abbiamo visitato il centro nazionale trasfusione e trapianti di Coimbra. Per concludere abbiamo visitato la città.
La serata l’abbiamo trascorsa presso la sede ADASMA Mamarosa, dove è stata organizzata una cena tipica portoghese, seguita da un’esibizione di un complesso locale di musica tradizionale, composto da due chitarristi e un cantante.

 

 

SABATO 25 AGOSTO

 

 

“La mattinata di lavori è stata divisa in due parti: la prima parte é stata un seminario sulla comunicazione, in particolare con focus sui social media, tenuto dall’esperta Sara Santos. Nella seconda parte della mattinata sono state analizzate le attività svolte dall’”impresa sociale” U.Dream, che si occupa di realizzare i desideri di bambini malati e di seguirli poi in un percorso formativo, educativo e talvolta di supporto economico alle famiglie. Durante la pausa tra i due seminari abbiamo svolto alcuni giochi per implementare le competenze di team building.
Il pomeriggio è stato dedicato all’applicazione “sul campo” delle tecniche comunicative analizzate la mattina insieme alle ragazze di U.Dream e che, nello specifico, sono state utilizzate per la sensibilizzazione alla donazione di sangue, considerando anche la presenza dell’ autoemoteca sul luogo in cui sono state svolte le attività.
La giornata si è conclusa sulla spiaggia di Barra dove abbiamo cenato tutti insieme ammirando il tramonto sul mare.”

 

 

 

DOMENICA 26 AGOSTO

 

 

 

La quarta giornata del Forum si apre con la presentazione di Dragos Mutascu, un esponente della delegazione Romena. Dragos ha presentato il lancio previsto tra 3 settimane di una nuova app che ha lo scopo di coinvolgere i donatori rendendo la donazione un vero e proprio gioco da condividere con amici, per sottolineare i benefici e l’aspetto sociale del gesto.

La seconda presentazione é stata tenuta da Nuria Sala Cano e Fernando Latorre, entrambi spagnoli, che hanno presentato il progetto “project don@te”. Ovvero una piattaforma che ha l’obiettivo di avere un registro unico delle donazioni a livello nazionale, diffondere consapevolezza sul tema della donazione e agevolare la comunicazione con gli utenti utilizzando l’intelligenza artificiale (tramite chatbot).

Durante la mattinata si è svolto infine il consueto meeting del board dell’IYC con i delegati nazionali delle singole associazioni durante il quale é stato scelto come paese ospitante del prossimo Forum l’Azerbaijan.

Dai commenti emersi si é appreso che il forum è stato per tutti momento di scambio e arricchimento coinvolgendo i partecipanti con interventi interessanti e attivitá divertenti.

Appuntamento con tutti all’anno prossimo! 🙂

 

cronache a cura della capo delegazione, Francesca Gorga

Attendi