Cerca la tua sede

In Gazzetta Ufficiale il decreto correttivo del Codice terzo settore
11.09.2018

Condividi su

È stato pubblicato il 10 settembre in Gazzetta Ufficiale il decreto correttivo del Codice del Terzo Settore.

Nel decreto legislativo n. 105 del 3 agosto 2018 sono contenute numerose novità per gli Enti di Terzo Settore.

Tra le principali vi è la proroga al 3 agosto 2019 (rispetto al precedente 3 febbraio 2019) per l’adeguamento degli statuti.

Per gli enti del terzo settore sono previste importanti semplificazioni sul piano civilistico e fiscale, a partire dalla possibilità di approvazione del rendiconto di cassa in sostituzione del bilancio d’esercizio in casso di ricavi inferiori ai 220.000 euro.

Per le organizzazioni di volontariato è stata inoltre ristabilito l’esonero dal versamento dell’imposta di registro sugli atti costitutivi e su quelli connessi allo svolgimento di attività previste dallo statuto.

Il decreto correttivo integra le disposizioni previste dal decreto legislativo n. 117 del 3 luglio 2017.

Lo scorso 3 agosto, in occasione dell’approvazione del decreto, il presidente nazionale, Gianpietro Briola, aveva dichiarato: “Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, AVIS si è attivata fin da subito per recepire le novità introdotte e proseguiremo su questo cammino anche nei prossimi mesi, prima di tutto attraverso l’adeguamento dei nostri Statuti. In questa ottica è essenziale promuovere un confronto profondo, proficuo e costruttivo all’interno della nostra Associazione, tra tutti i suoi livelli territoriali, mantenendo anche un rapporto costante con le Istituzioni. Siamo consapevoli, infatti, che il presente e il futuro del Volontariato italiano si stanno costruendo in questo particolare momento storico ed è nostra responsabilità fornire ogni contributo affinché il processo di riforma possa essere il più proficuo e costruttivo possibile”.

Attendi