Cerca la tua sede

Conferenza programmatica – un bilancio sociale di tutti
23.11.2018

Un lavoro non solo per l’esterno, ma anche – e soprattutto – per l’interno. E’stato questo il senso della presentazione da parte del consigliere Luciano Franchi – in conferenza programmatica – del bilancio sociale.

Non si tratta per AVIS e per le Avis di qualcosa di totalmente nuovo (molte sedi lo hanno redatto o ancora lo redigono), anche se con la riforma del terzo settore (e l’obbligo di stesura sopra il milione di euro di bilancio) questo documento assume un’ulteriore rilevanza e costringe a nuove riflessioni.

Sarà un testo che racconterà “Chi siamo, quali sono i nostri valori e principi, cosa facciamo e con quali risorse, umane e tecniche e anche quale è il valore sociale che produciamo e che restituiamo ai territori dove operiamo (sia a livello locale che nazionale).”

Un bilancio sociale così concepito non sarà tanto un documento, quanto un processo;

“ Per essere attivato, reso efficiente e sviluppato necessita del contributo di tutti.

Stiamo definendo grandezze e indicatori in grado di comunicare il valore sociale prodotto dai nostri servizi, attività e progetti rivolti ai diversi stakeholders. Per fare ciò, abbiamo bisogno di informazioni e di dati. Non c’è l’idea di generare l’ennesimo adempimento burocratico. Abbiamo pensato ad uno strumento che nel tempo si trasformerà in un  sistema informativo interattivo che consentirà ad ogni sede di diventare un utilizzatore attivo per gestire i propri dati ed elaborare le proprie statistiche”.

La presentazione di Franchi si è conclusa ricordando che “ il Bilancio Sociale  di AVIS è di tutti. Chiediamo quindi a tutti di partecipare attivamente offrendo i dati che vi volta in volta verranno richiesti e inviando osservazioni e suggerimenti”.

 

Condividi su

Attendi