Cerca la tua sede

Campagna gialloplasma: un manuale con utili suggerimenti
16.05.2019

Condividi su

Vedo #Giallo. Perché abbiamo pensato di scrivere un manuale per la Campagna Plasma

 

a cura Ufficio Stampa e Comunicazione AVIS Nazionale

 

#Gialloplasma, lo sapete, è l’Hashtag che caratterizza la campagna 2019/2020 di AVIS su tutto il territorio nazionale.

Nata da una esigenza precisa dettata dal Centro Nazionale Sangue e delle istituzioni sanitarie, ossia quella di aumentare le donazioni di plasma, fin dal primo momento la campagna è stata pensata tutta a partire dal colore.

Volevamo infatti progettare una campagna che fosse facilmente declinabile sul territorio nazionale da parte di tutte le Avis: Comunali, Provinciali e Regionali.

Il nostro primo pensiero è stato per le Avis Comunali, quelle a più diretto contatto con i donatori, quelle che si trovano a vivere ogni giorno i rapporti con le aziende sanitarie, con le scuole, con le squadre sportive, insomma con tutti i componenti della società civile.

L’aspetto importante per le Avis Comunali è che all’interno di una campagna ci siano tanto modi per farla propria ed adattarla al territorio. In una città medio piccola, ad esempio, che ha una bella piazza circondata da locali con tavolini, come può essere Piazza della Sala a Pistoia, si possono organizzare delle serate di “piazzetta in giallo”, oppure si può partecipare ad eventi come sfilate di carnevale o feste patronali colorando e colorandosi di giallo.

 

 

Se in un comune ci sono grandi parchi con aree verdi, sarà possibile organizzare (coinvolgendo magari anche altre associazioni) una “giornata padri figli” Se ci sono istituti d’arte o di grafica, si possono concordare con i docenti dei “percorsi in giallo”, per poi fare mostre, realizzare quaderni o album, e via dicendo. Ci sono moltissime idee che possono nascere intorno al colore giallo: concorsi di fotografia, di moda, di vetrine, di racconti. Giallo come la luce del sole, come la forza vitale, come la rinascita: è un colore potente, che non a caso viene associato dagli uomini talvolta al pericolo, o al veleno. Un colore che, per un motivo o per un altro, provoca scariche di adrenalina.

 

Il giallo deve essere il tema da cui prendere spunto per tutti gli eventi-plasma delle Avis 2019. L’ importante, ogni volta che si organizza un evento sul territorio, è non perdere di vista l’obiettivo che vogliamo raggiungere. In comunicazione è sbagliato pensare che un messaggio possa andar bene per tutti, anche se si tratta di un messaggio universale come l’invito alla donazione. Ogni volta che organizziamo un evento, piccolo o grande che sia, dobbiamo abituarci a mettere in atto un metodo che preveda, nell’ordine: a) Stabilire qual’ è l’obiettivo che voglio raggiungere b) Il progetto che intendo mettere in atto per raggiungerlo c) I modi che avrò a disposizione per misurare se sono riuscito a raggiungerlo.

Analizziamo questi passaggi in dettaglio. Il “diffondere l’idea di donazione” cambia come messaggio, metodo e proposta a seconda delle persone alle quali mi rivolgo. Supponiamo di voler parlare alle donne per promuovere la donazione del plasma; la prima scelta che faccio è se organizzare un evento per le mie donatrici per informarle meglio, o se voglio trovare nuove donatrici. Come è facilmente comprensibile, si tratta di due pubblici completamente diversi: in un caso è comunicazione interna, nell’altro comunicazione esterna. Immaginiamo di scegliere la seconda opzione: su tutte le donne che abitano nel mio paese/città/ quartiere, dovrò fare una scelta legata all’età per affinare la tipologia di pubblico, prendendone anche in esame – ad esempio – interessi e passioni. Potrei organizzare un concorso di cucina invitando a preparare un piatto, coinvolgendo in giuria i migliori chef della città, il direttore del centro trasfusionale, o qualche giornalista di cronaca locale (etc etc). Potrei rivolgermi solo alle sportive, promuovendo una corsa campestre in giallo e coinvolgendo le palestre e gli insegnanti di ginnastica delle scuole. Stabilito il tipo di evento che voglio realizzare, devo capire quali saranno le categorie di persone che parteciperanno all’evento: nel caso della corsa campestre ad esempio, i parenti e gli amici.

 

Il Manuale della Campagna Giallo Plasma nasce proprio con l’intento di suggerire per ogni tema proposto la triade Obiettivo-Progetto-Misurazione Risultati come metodo di lavoro, facilitando così l’attività dei volontari. Al suo interno è possibile trovare una serie di proposte suddivise per tipologie: Sport Arte Feste (Natale-Pasqua) Letteratura Cucina Moda Botanica Fotografia Angolo giallo. Con “angolo giallo” intendiamo che in ogni manifestazione organizzata da ogni Avis in tutta Italia dovrebbe essere previsto un “angolo giallo”, dove siano presenti i materiali preparati da Emoservizi per la campagna plasma. Manifesti, pieghevoli, roll-up, magliette: avere uno spazio dedicato alla campagna attirerà la curiosità del pubblico.

 

Condividere idee e metodi

Una cosa importante di questo metodo di lavoro è la possibilità di condividere con tutte le Avis d’Italia idee e progetti che hanno avuto successo. Si impara moltissimo guardando il lavoro degli altri, adattandolo alle proprie esigenze, accettando idee e suggerimenti. La grande comunità italiana delle Avis può cogliere questa campagna come l’occasione per realizzare una serie di eventi che entrino in modo capillare nella vita delle persone e dei possibili donatori, ma soprattutto può rivelare la propria forza sui territori mettendo in circolo le buone prassi operative ed i successi e gli esperimenti di ciascuno. Siamo una forte comunità che si riconosce nell’etica del dono: tutte le nostre azioni ne sono permeate, tutti i nostri sforzi convergono verso quell’obiettivo. Aumentare la propria capacità di condivisione contribuirà in maniera esponenziale alla nostra crescita. Ecco dunque che vi invitiamo a pubblicare nel gruppo “Eventi sui territori” della pagina facebook di AVIS Nazionale tutte le vostre iniziative, raccontandole in termini di metodo: per chi avete organizzato l’evento, come si è svolto, quali risultati vi aspetta di avere e come li misurerete. Si impara molto dall’esempio degli altri, non solo da ciò che riesce bene, ma anche da ciò che riesce meno bene: domandarsi e discutere sul perché non ho raggiunto l’obiettivo che mi ero posto ci aiuterà tantissimo a calibrare meglio gli eventi futuri. Il gruppo è fatto anche per condividere dubbi e criticità, suggerimenti e scorciatoie. Noi siamo Avis, e solo lavorando tutti insieme potremo davvero continuare a crescere. Il Manuale sarà a disposizione di tutti dal 17 maggio: lo troverete sul sito web www.avis.it in versione scaricabile e verrà inviato a tutte le Avis del territorio nazionale. Dato che noi del Nazionale per primi abbiamo bisogno dei vostri suggerimenti, potrete scriverci una mail a comunicazione@avis.it per critiche o miglioramenti, pensando che anche la prossima campagna dovrà essere dotata di uno strumento come questo manuale.

I vostri suggerimenti sono fondamentali per noi. Grazie dell’attenzione.

 

scarica manuale d’uso delle campagna plasma

Attendi