Cerca la tua sede

Formazione e comunicazione in Puglia e Molise
26.09.2019

Condividi su

Incontri periodici e formazione continua per coinvolgere non solo i giovani, ma anche gli adulti in un processo di crescita formativa comune. È la ricetta di Avis Puglia, che rientra nel quadro delle attività di coinvolgimento nell’ambito del servizio civile nazionale. La sezione Avis di Orta Nova, in provincia di Foggia, ha accolto questa istanza, mettendo i giovani al centro delle proprie attività. Per tali ragioni è stato organizzato – il 7 settembre – il I° workshop sulla comunicazione dal titolo “Face to face; i giovani che parlano ai giovani”. Nell’occasione sono stati invitati a partecipare i giovani del servizio civile nazionale AVIS della parte nord della Puglia, ai quali è stato assegnato il compito di realizzare uno strumento di comunicazione (volantino, manifesto ecc.) utile a divulgare nelle scuole il tema della donazione e l’attività dell’Avis in generale. I ragazzi divisi in gruppi hanno lavorato per l’intera giornata e hanno elaborato i propri lavori procedendo con la preparazione delle presentazioni per illustrare il lavoro. Allo svolgimento delle attività, nel corso di tutta la giornata, hanno preso parte la responsabile regionale del servizio civile dell’Avis Patrizia Orsini, e la vice presidente regionale Luisa Sgarra in qualità anche di formatrici abilitate dalla Regione Puglia, insieme ad alcuni membri del direttivo Avis di Orta Nova. In serata i gruppi hanno illustrato tutte le proposte nella sala congressi del Palazzo ex Gesuitico, alla presenza del giornalista ed editore locale, Francesco Gasbarro e Francesca D’Alario in rappresentanza dell’Amministrazione comunale.

 

Nell’esposizione dei lavori da parte dei ragazzi sono emerse molte cose estremamente interessanti, infatti i volontari hanno dato dimostrazione di come i giovani possano essere molto più efficaci di quanto si possa immaginare, essi non si sono limitati a produrre un semplice strumento di informazione e diffusione, come per esempio un volantino o una brochure, bensì hanno elaborato un vero e proprio concorso tra le scuole con la finalità di coinvolgere tutti gli studenti, i professori e il personale tutto, ad andare a donare.

 

Questo strumento ha bisogno solo di qualche piccola correzione e poi potrà essere utilizzato su tutto il territorio regionale a vantaggio di ognuna delle sezioni presenti. Questo evento ha confermato quanto sia importante nel mondo del volontariato la presenza di giovani pieni di entusiasmo e di buona volontà, portatori di innovazione, idee geniali e interessi tra i più disparati. Sull’onda di questa idea, l’Avis di Orta Nova, in collaborazione con Avis Puglia, ha pensato di calendarizzare nel corso degli anni questo evento, esportandolo in altre città. La riuscita della manifestazione dimostra la bontà della scelta operata in AVIS nel supportare i giovani del servizio civile, perché quando i ragazzi si incontrano tra loro per confrontarsi ed esprimere le proprie idee producono sempre iniziative interessanti.

 

Giovani al centro anche nell’incontro “Social street” che si svolgerà a Termoli sabato 27 settembre, promosso dall’Avis provinciale di Campobasso e con relatori anche di AVIS NAZIONALE. Anche in questo caso si tratta di un’iniziativa aperta alla partecipazione pubblica, ma soprattutto un evento formativo per dirigenti Avis sui progetti e metodi per la promozione alla donazione.

 

di Ottavio Cristofaro

Attendi