Cerca la tua sede

A Reggio Calabria le strade parlano di AVIS
03.10.2019

Condividi su

I volontari del sangue sono sempre più nel cuore – e nella toponomastica – della città di Reggio Calabria.

 

Negli ultimi giorni due importanti intitolazioni hanno rafforzato questo legame tra la città e l’AVIS.

 

Dapprima con un largo nella piazza attigua alla chiesa del Crocefisso e successivamente con una piazza, a Gallico Marina, che ricorda Domenico Comi, storica figura sia locale sia nazionale di dirigente associativo impegnato nel mondo della scuola.

 

“Vogliamo premiare chi, donando il farmaco salva vita, senza sapere a chi sia destinato-ed è questa la cosa straordinaria- alimenta una comunità sempre più inclusiva e vicina ai bisogni reali”, ha affermato il sindaco della città Giuseppe Falcomatà.

 

“Il professore Domenico Comi, resta un fulgido esempio di volontario appassionato e dirigente lungimirante. Nel 1975 – ricorda il consigliere nazionale Mimmo Nisticò – fu lui ad organizzare in Avis Nazionale e a dirigere, per primo e ininterrottamente per 15 anni (fino al 1990), l’ufficio Scuola. Fu lui ad intuire come la donazione del sangue fosse una questione propriamente educativa che avrebbe dovuto essere insegnata tra i banchi di scuola”.

Attendi