Cerca la tua sede

Solidarietà all’Avis di Venezia colpita da nuovi atti di vandalismo
06.11.2019

Condividi su

L’Avis comunale di Venezia ha subito nuovi atti di vandalismo nei giorni scorsi, quando i suoi volontari – prima di una riunione – hanno trovato la porta sfondata a calci. Da mesi, segnalano i componenti dell’Avis locale, la sede sarebbe oggetto di comportamenti incivili.

 

“Ci hanno riempito di graffiti i muri della sede e più volte abbiamo dovuto cambiare la serratura della porta – spiega il consigliere Avis Davide Dal Negro – l’ultima volta hanno spruzzato all’interno uno spray particolare per rovinarla”.

 

All’Avis comunale di Venezia il presidente nazionale, Gianpietro Briola, ha voluto far arrivare il suo messaggio di vicinanza. “Vorrei esprimervi la mia più sincera solidarietà. Il gesto sconsiderato di alcuni incivili non incrini i vostri sforzi, ma li anzi li rafforzi in questi momenti già difficili per la nostra società. Siano anche questi attacchi, dei quali ovviamente ci auguriamo che vengano trovati e puniti i responsabili, l’occasione per far crescere i nostri valori di unità, rispetto e condivisione”.

 

Non è la prima volta che una sede associativa o un monumento dedicato ai donatori subiscono pesanti danneggiamenti, in spregio alla dedizione che tutti i donatori pongono nel costruire una società più giusta e solidale.

Attendi