Cerca la tua sede

Note di solidarietà: un concerto di AVIS nel Duomo di Milano
03.12.2019

Condividi su

S’intitola “Note di solidarietà” il concerto di Natale che Avis Regionale Lombardia, in collaborazione con AVIS Nazionale, Avis Provinciale e Avis Comunale di Milano, organizza per mercoledì 11 dicembre nella suggestiva cornice del Duomo di Milano.

 

Presentato da Cristina Parodi e promosso con la collaborazione della Veneranda Fabbrica del Duomo, l’evento vedrà l’esibizione dei musici di Casazza, coro di voci bianche diretto dal maestro Mario Mora, e dell’orchestra filarmonica del festival pianistico internazionale di Bergamo e Brescia. Sul palco, in apertura di serata, anche l’attore Luca Rampini, che proporrà un’emozionante rievocazione in prosa della notte in cui nacque, oltre novant’anni fa, AVIS.

 

Nel corso dell’evento il pubblico presente avrà l’opportunità di partecipare all’iniziativa “15.800 note per il Duomo” finalizzata a raccogliere fondi per il restauro del Grande Organo. Uno straordinario capolavoro di arte e meccanica che necessita di complesse operazioni di restauro. Chiunque offrirà il proprio contributo riceverà in dono una bellissima palla di Natale, realizzata interamente in vetro e impreziosita con il logo di AVIS.

 

«Fin dalla sua fondazione, nel lontano 1927, Avis si è fatta portavoce di un messaggio di volontariato e solidarietà universale – aggiunge il Presidente di AVIS Nazionale, Gianpietro Briola. Quest’anno, per celebrare quel nobile gesto di altruismo e generosità che è il dono del sangue e degli emocomponenti, Avis ha voluto regalare un momento speciale di musica e condivisione. Un concerto in uno dei luoghi religiosi e artistici più importanti dell’Italia intera: il Duomo di Milano. Un’occasione, questa, per presentare in anteprima le celebrazioni ufficiali della Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, che saranno ospitate nel nostro Paese nel corso del 2020».

 

«Il Duomo di Milano è il simbolo della nostra regione e un patrimonio di tutta la Nazione – commenta Oscar Bianchi, Presidente di Avis Lombardia  – per questo siamo orgogliosi di regalare a Milano un concerto non solo per diffondere il nostro messaggio sull’importanza della cultura della solidarietà, ma anche per contribuire attivamente al restauro di questo capolavoro dell’arte e della meccanica».

 

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti, accreditandosi a questo link. Chiunque offrirà il proprio contributo alla raccolta fondi riceverà in dono una bellissima e preziosa palla di Natale, realizzata interamente in vetro e impreziosita con il logo di AVIS.

Attendi