Cerca la tua sede

Senatrice e testimone della Memoria, ad Arezzo l’evento “Grazie Liliana”
24.09.2020

Condividi su

Un vero e proprio passaggio di testimone. Questo è in programma venerdì 9 ottobre alle 10:00 a Rondine, in provincia di Arezzo, dove la senatrice a vita e sopravvissuta all’Olocausto, Liliana Segre, incontrerà i giovani nell’antico borgo della Cittadella della Pace.

 

Sarà un incontro importante “Grazie Liliana”, l’ultimo vista la decisione della senatrice di interrompere la sua preziosa attività di testimone della Memoria: «Quando ho dovuto scegliere un luogo e un’occasione per congedarmi da un pezzo importante della mia vita, non ho avuto dubbi nello scegliere Rondine di Arezzo – ha spiegato la senatrice – La vostra esperienza di comunità e di confronto fra diversi è infatti l’esatto contrario dalla “logica” del lager, che era quella della criminalizzazione dell’Altro e del suo sterminio. Questa iniziativa segnerà un ideale passaggio di testimone fra la mia lunga esperienza di testimonianza e di memoria storica e la pratica di studio e di confronto dei giovani fra già “nemici” che si conoscono, dialogano e si formano nei valori della pace e della convivenza».

 

L’obiettivo è infatti quello di far sì che siano proprio i giovani a proseguire e diffondere il suo messaggio di pace e superamento dell’odio. Per questo la giornata è interamente dedicata alle scuole e vedrà anche un’importante presenza delle Istituzioni per rendere omaggio al trentennale impegno di testimone della Shoah della Senatrice e per garantire l’impegno dello Stato a farsi promotore di questo passaggio del testimone ai giovani. Impegno che sarà sigillato dalla consegna alla Senatrice della copia anastatica della prima edizione della Costituzione Italiana, inviata in dono dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e contenente il suo messaggio da parte della ministra Lucia Azzolina, in virtù dell’impegno del ministero dell’Istruzione di farsi promotore del messaggio di Liliana Segre attraverso la scuola. Proprio la ministra Azzolina durante l’evento lancerà il primo bando di concorso rivolto alle scuole di ogni ordine e grado promosso insieme a Rondine Cittadella della Pace, dal titolo “Voltati, Janine vive!”, titolo ispirato alla vita della Senatrice Segre e, nella fattispecie, alla giovane amica che proprio la Segre non salutò prima che venisse condotta nelle camere a gas di Auschwitz. Il concorso nasce dal Protocollo d’intesa siglato tra Ministero dell’Istruzione e l’Associazione Rondine Cittadella della Pace e rientra nelle attività promosse con l’obiettivo di educare le nuove generazioni al rispetto delle differenze contro ogni forma di violenza e discriminazione, conservando sempre viva la memoria della Shoah nelle scuole.

 

L’iniziativa è realizzata dal Comitato Promotore dell’evento pubblico per Liliana Segre (che vede Rondine Cittadella della Pace capofila insieme a Fondazione CR Firenze, partner di progetto, e che raccoglie soggetti pubblici e privati, enti e istituzioni) nato proprio per promuovere la memoria della senatrice a vita e trasformarla in un bene comune a disposizione dell’umanità e della ripartenza dell’Italia.

 

L’evento (a cui partecipa AVIS Nazionale) si svolgerà ovviamente in forma ristretta in virtù delle disposizioni sanitarie per contenere i contagi da Covid-19, ma sarà trasmesso in diretta su Rai 3, in streaming attraverso la piattaforma grazieliliana.rondine.org e sul sito del ministero dell’Istruzione per raggiungere gli oltre otto milioni di studentesse e studenti italiani e far sì che il messaggio di Liliana Segre possa diventare universale e raggiungere più persone possibili.

Attendi