Cerca la tua sede

Proteggersi per garantire l’autosufficienza nazionale, al via la campagna antinfluenzale di AVIS Nazionale per i donatori
25.09.2020

Condividi su

Prevenire e proteggersi dai virus per affrontare al meglio la stagione influenzale. Sono questi i concetti chiave di una campagna di comunicazione che AVIS Nazionale ha lanciato sui suoi canali per sensibilizzare i donatori sull’importanza di sviluppare le difese immunitarie contro l’influenza di stagione. Anche quest’anno, infatti, chi compie periodicamente questo gesto di generosità avrà la possibilità di sottoporsi al vaccino in modo del tutto gratuito.

 

La campagna, dal titolo “#FATTIGLIANTICORPI”, è perfettamente allineata alle attività di informazione e promozione che il ministero della Salute sta predisponendo in vista della stagione invernale e risponde all’invito del Centro nazionale sangue, rivolto alle associazioni e federazioni di donatori, di “ribadire l’importanza della vaccinazione, in particolare nei soggetti ad alto rischio di tutte le età, per semplificare la diagnosi e la gestione dei casi sospetti, dati i sintomi simili con il Covid-19”.

 

Tutelare la propria salute ed evitare il sopraggiungere di sintomi che possano essere confusi con quelli del Coronavirus, infatti, significa non solo tutelare le persone che abbiamo intorno, ma anche permettere a ciascuno di noi di continuare a donare sangue e plasma con regolarità in modo da non compromettere le scorte e assicurare l’autosufficienza nazionale.

 

Fanno parte di questa campagna:

– manifesti, locandine, immagini per i social

– un opuscolo informativo

– una serie di spot dal linguaggio evocativo, metaforico e nel contempo ironico

– cinque video informativi nei quali il presidente di AVIS Nazionale, Gianpietro Briola, risponde alle più comuni domande su anticorpi, difese immunitarie, ruolo dei donatori nella prevenzione.

 

Su avis.it è stata, inoltre, realizzata un’apposita landing page in cui verranno pubblicati contenuti informativi sulla campagna e sul tema della vaccinazione.

 

Tanti strumenti, quindi, per invitare i donatori a compiere un ulteriore gesto di solidarietà e responsabilità civile: stare bene e proteggersi dal virus.

Attendi