Cerca
NEWS

AVIS accanto al Festival Puccini per promuovere la donazione

La nostra associazione sarà presente durante tutta la 69ª edizione dell’evento musicale, in programma fino al 26 agosto, a Torre del Lago, in provincia di Lucca. Il presidente, Gianpietro Briola: «Un’occasione preziosa per promuovere la cultura della solidarietà e l’impegno quotidiano di tutti i donatori»

 

Durerà fino al 26 agosto la 69ª edizione del Festival Puccini, l’evento musicale in programma a Torre del Lago, una frazione di Viareggio in provincia di Lucca. Un appuntamento in cui ci sarà anche AVIS Nazionale.

La presenza dell’associazione è frutto della partnership stretta insieme alla Fondazione del festival per promuovere la cultura della donazione del sangue. Non a caso, l’hashtag che caratterizza la collaborazione è #rossearmonie.

Un momento dell’esibizione durante l’89ª Assemblea Generale di AVIS

Già in occasione dell’89ª Assemblea Generale di AVIS, tenutasi a Bellaria-Igea Marina dal 26 al 28 maggio, gli artisti si erano esibiti sul palco del Palacongressi con brani estratti dalle arie più celebri di Giacomo Puccini.

Durante il Festival verranno diffusi filmati informativi e promozionali sulla donazione forniti da AVIS che, contestualmente, attraverso i propri canali informativi, condividerà il programma dell’evento. Ma non solo. La partecipazione all’evento rappresenta per noi anche un’ottima occasione per diffondere gli strumenti della nuova campagna di comunicazione che abbiamo presentato nelle scorse settimane.

Come ha dichiarato il presidente di AVIS Nazionale, Gianpietro Briola, «questa collaborazione per noi è motivo di grande soddisfazione e orgoglio. Prima di tutto perché siamo onorati di poter affiancare il nome dell’associazione a quello di un evento così importante nel panorama musicale e artistico internazionale. E poi perché si tratta di un’occasione preziosa per testimoniare l’impegno quotidiano di tutti i donatori e la cultura della solidarietà all’interno un momento di leggerezza e svago che, non per questo, non può essere condito di messaggi che stimolano la cittadinanza attiva e il sostegno verso il prossimo. Ringrazio la Fondazione e tutti coloro che vorranno approfittare di questa iniziativa».

Proprio per stringere un legame ancor più forte, infatti, è stata stipulata anche una convenzione per i donatori che vorranno assistere a uno dei concerti in calendario.

A questo link è possibile consultare il programma con tutte le informazioni utili in merito.

 

Condividi:

Skip to content