Cerca
NEWS

AVIS SOS, spedito il numero di dicembre

Tanti come al solito i temi trattati nella nostra rivista che è stata inviata a tutte le sedi. Dai progetti nelle scuole ai ringraziamenti di Papa Francesco nell’udienza generale, passando per l’evento a Milano con Fedez, ecco di cosa parla l’ultimo numero di questo 2023

 

Le partnership rinnovate con le altre realtà del Terzo Settore. Le iniziative per coinvolgere i giovani, soprattutto nelle scuole. Il grande evento di promozione del dono, in piazza Duomo a Milano, con Fedez. Sono solo alcuni dei temi contenuti nel numero di dicembre, l’ultimo per l’anno in corso, di AVIS SOS che è stato spedito a tutte le nostre sedi.

Sfogliando le 28 pagine sono come sempre numerosi gli approfondimenti sulle attività che abbiamo portato avanti nell’ultimo periodo e sugli obiettivi che ci siamo prefissati per i mesi a venire. “La solidarietà che unisce” è il titolo che abbiamo scelto per questa edizione e che, come ha sottolineato il presidente di AVIS Nazionale, Gianpietro Briola, «spiega perfettamente da cosa sia contraddistinto il nostro impegno quotidiano. Partendo dalla Donor Week, la settimana di eventi organizzati a Bergamo e Brescia, che ci ha visto in piazze e strade per sensibilizzare alla donazione attraverso arte, musica e cultura, non possiamo dimenticare il grande evento organizzato in piazza Duomo a Milano insieme a Fedez. In collaborazione con la sua Fondazione e alle altre principali associazioni e federazioni del dono – ha detto – siamo stati accolti da migliaia di persone a cui abbiamo inviato un messaggio di solidarietà universale, parlando della gioia di compiere questo gesto così prezioso e dello spirito di cittadinanza attiva».

E non solo. Sulla rivista è possibile leggere del meeting della Consulta Nazionale AVIS Giovani e, sempre in tema di nuove generazioni, dei progetti che la nostra associazione porta avanti con la scuola.

Attenzione anche allo scenario internazionale che, purtroppo, continua a parlare di conflitti e conseguenti emergenze umanitarie, motivo per cui proseguiamo nei nostri programmi di cooperazione ampiamente raccontanti all’interno di AVIS SOS.

Il mese di novembre ci ha visti impegnati in una tre giorni di iniziative a Roma dove prima abbiamo organizzato un convegno sul tema della sanità pubblica e dell’attività trasfusionale, per poi venire ricevuti all’udienza di Papa Francesco con una numerosissima delegazione di volontari arrivati da ogni regione d’Italia. E infine in Senato dove, in collaborazione con il senatore Antonio Guidi, si è tenuto il modulo formativo della Scuola nazionale che organizziamo da anni in collaborazione con Fondazione Campus e il contributo non condizionante di Kedrion Biopharma.

E poi i protocolli d’intesa con altre realtà della ricerca e del volontariato, la nuova versione delle Linee guida per rendere strategico il nostro apporto alle attività essenziali, e molto altro ancora.

Da leggere c’è come sempre molto, quindi mettetevi comodi e, intanto, Buone Feste!

Condividi:

Skip to content