Cerca
NEWS

Campagna di Primavera 2024, AVIS e Telethon unite contro le malattie rare

Torna l'appuntamento a supporto della ricerca scientifica. I volontari saranno nelle piazze italiane sabato 4 e domenica 5 maggio. Ecco in che modo possono partecipare le nostre sedi locali

 

Come è ormai tradizione, anche quest’anno AVIS Nazionale si schiera al fianco di Fondazione Telethon per sostenere la ricerca sulle malattie rare. In particolare, con la tradizionale Campagna di Primavera “#ioperlei”, dedicata a tutte le mamme di quei bambini che combattono contro una di queste patologie.

Le protagoniste di questo 2024 sono mamma Eleonora e Maria Vittoria, che tutti chiamano Mavi. È una bellissima bambina di 9 anni che, già nei primi mesi di vita, si è vista diagnosticare una malattia neuromuscolare rara: l’atrofia muscolare spinale di tipo 2. Hanno deciso di mettersi in gioco perché ben consapevoli di cosa comporti questa patologia e quanto sia importante non smettere mai di investire sulla ricerca. Perché solo attraverso di essa Eleonora potrà guardare la figlia riuscire a centrare i suoi sogni: primo tra tutti, quello di diventare giornalista.

Affinché tutto questo sia possibile e per dare speranza non solo a Mavi, ma anche a tutti gli altri bambini che convivono con una malattia rara, i volontari di Fondazione Telethon saranno presenti nelle piazze italiane sabato 4 e domenica 5 maggio. In queste due giornate l’obiettivo sarà quello di richiamare ancor di più l’attenzione dell’opinione pubblica sul sostegno alle “mamme rare”, un qualcosa a cui è possibile partecipare concretamente attraverso i tradizionali Cuori di biscotto di Grondona: questi deliziosi dolcetti sono disponibili nelle tre varianti di gusto cacao con gocce di cioccolato, pasta frolla e l’edizione special Arancia di Sicilia con gocce di cioccolato.

Come ogni anno AVIS può fare la sua parte. Le nostre sedi possono scaricare, attraverso questo link, il materiale della campagna così da diffonderlo sui rispettivi canali comunicativi. Oltre a questo, c’è la possibilità di organizzare banchetti informativi anche in altre date, così da andare incontro alle esigenze dei volontari e ottimizzare al meglio gli impegni di ciascuno. È poi possibile distribuire le scatole di Cuori di biscotto anche tra amici, colleghi e parenti.

Non facciamo mancare il nostro supporto. Continuiamo, insieme, a sostenere la ricerca.

Condividi:

Skip to content