Cerca
NEWS

Campi Bisenzio, Avis: «Malgrado l’alluvione donazioni in crescita del 6%»

I dati sono emersi in occasione dell'evento in memoria del volontario Gianni Pasquini, tragicamente scomparso durante l’alluvione del 2 novembre scorso. Il presidente di AVIS Nazionale, Gianpietro Briola, e la presidente di Avis Regionale Toscana, Claudia Firenze: «Un esempio per tutti i volontari»

 

«Nonostante il disastro subito a novembre, le donazioni non si sono fermate e abbiamo chiuso il 2023 con una crescita del 6%». A dirlo è Adriano Rossi, presidente di Avis Comunale Campi Bisenzio, in occasione dell’evento dei giorni scorsi promosso per ricordare Gianni Pasquini, volontario e tesoriere della sede locale, tragicamente scomparso durante l’alluvione che, a novembre, aveva colpito il territorio.

«Gianni è stato l’anima della nostra Avis: seppur non fosse incline ad apparire, ha dato tanto per i donatori e le donatrici di Campi – ha detto – Ci siamo conosciuti nel ‘79, eravamo colleghi alle Officine Galileo e io ero il responsabile del gruppo donatori aziendale: da subito abbiamo trovato affinità. Un uomo molto umile, proveniente da una famiglia intera di donatori, che ha dedicato la vita al volontariato. Avevamo pensato insieme a un’iniziativa che informasse le persone sulla donazione, eravamo d’accordo sul fatto che un cittadino poco informato sulle tematiche e sull’uso del sangue fosse restio a donare. Ecco perché l’evento di oggi è stato dedicato a lui – ha concluso – siamo riusciti a mettere in contatto la cittadinanza con undici professionisti della medicina per sciogliere ogni dubbio a riguardo».

Al convegno erano presenti anche la presidente di Avis Regionale Toscana Claudia Firenze, il presidente di AVIS Nazionale, Gianpietro Briola, e il sindaco di Campi Bisenzio, Andrea Tagliaferri.

«Gianni è stato l’esempio di un volontario appassionato e sempre presente: la sua scomparsa è stata una tragedia in primis per la sua famiglia, ma anche per la nostra associazione. Era importante essere qui oggi per ricordarlo coniugando un importante evento a scopo informativo sul tema della donazione. Quel che ci rincuora almeno un po’ è vedere che l’impegno di persone come Gianni ha lasciato segni tangibili, come dimostrano i numeri in costante crescita di Avis Comunale Campi Bisenzio», hanno dichiarato il presidente Briola e la presidente Firenze.

«Ci tengo a ringraziare Avis – ha sottolineato il sindaco Andrea Tagliaferri – per aver dato vita a questo evento organizzato con l’intento di far capire ai cittadini l’importanza di donare. Dedicare un momento alla memoria di Gianni Pasquini è stato un gesto doveroso: la sua dedizione e la passione nei confronti dell’associazionismo sono un esempio per tutti, il suo spirito altruista e la sua generosità ha lasciato un’impronta indelebile nella comunità».

Condividi:

Skip to content