Cerca
NEWS

Donatori per la pace: 180.000 volte grazie

La nostra raccolta fondi segna un nuovo, importante traguardo

L’iniziativa benefica lanciata da AVIS per fornire supporto ai profughi in fuga da Ucraina e Afghanistan ha superato quota 180.000 euro.

Un risultato significativo ottenuto grazie alla generosità di molte sedi associative e tantissimi cittadini che, dal marzo scorso, hanno dato il proprio contributo sul nostro conto corrente solidale.

A rendere possibile il raggiungimento di questo obiettivo sono state anche le numerose donazioni effettuate dal pubblico presente al concerto, organizzato sabato 5 novembre da AVIS Nazionale e AVIS Regionale Lombardia nella Chiesa di Santa Maria degli Angeli a Milano, in memoria dei donatori vittime della pandemia (a questo link la gallery dell’evento).

«Attraverso la forza evocativa della musica – avevano sottolineato in quell’occassione i Presidenti delle due sedi promotrici, Gianpietro Briola e Oscar Bianchi – abbiamo voluto lanciare un monito per comprendere il senso più profondo della resilienza, cioè la capacità di sapersi sollevare e affrontare momenti di difficoltà con rinnovata consapevolezza e forza».

I fondi raccolti serviranno a sostenere le attività di accoglienza, formazione e inclusione di questi profughi che, con la stessa resilienza celebrata durante il concerto, desiderano poter ricominciare a vivere in modo dignitoso la loro esistenza.

È possibile continuare a sostenere questo progetto umanitario effettuando un bonifico bancario sul conto corrente: IBAN IT 49N 02008 01601 000100736058 intestato ad AVIS Nazionale, con la causale “Donatori per la pace”.

 

Grazie di cuore da tutti noi!

 

donatoriperlapace-requiem_teca.jpg

 

Condividi:

Skip to content