Cerca
NEWS

Donazione e gravidanza, cosa c’è da sapere

Nella nuova puntata della rubrica #DonatorInformati proviamo a fare luce sui comportamenti che una donatrice deve seguire, comprese le fasi pre e post gestazione e allattamento

 

(In collaborazione con il dott. Tiziano Gamba del Comitato Medico Nazionale di AVIS e il dott. Giovanni Garozzo, specialista in ematologia generale, clinica e laboratorio)

 

Quante volte può donare una donna? È meglio che doni sangue intero o plasma? E se è incinta o ha appena partorito? A queste e molte altre domande, che occupano spesso i pensieri di tante ragazze e signore, proviamo a fornire le risposte adeguate con l’aiuto degli specialisti che ci affiancano nella realizzazione della rubrica #DonatorInformati. Dal periodo della gestazione fino al parto, dalla pillola anticoncezionale all’allattamento, ecco tutto quello che c’è da sapere sul tema donazione e gravidanza.

 

Le donne incinte possono donare il sangue?

Le donne durante la gravidanza non possono donare né sangue intero e né plasma, in qualsiasi mese di gestazione si trovino. Il motivo è la presenza in grembo del nascituro che genera un cambiamento nel volume del sangue delle donne stesse, oltre alla necessità di evitare loro ulteriori stress durante una fase delicata come questa.

 

Dopo aver partorito si può donare il sangue?

È possibile donare solo se sono trascorsi sei mesi dal parto o da un eventuale aborto. Tuttavia, è consigliabile sempre monitorare prima le condizioni della donna: nel caso in cui si fosse pienamente ripresa non c’è problema, altrimenti è consigliabile prolungare il periodo di attesa.

 

Durante l’allattamento è possibile donare?

Nella fase dell’allattamento una donna può donare a condizione che stia bene fisicamente, altrimenti se c’è il rischio che si indebolisca troppo è consigliabile attendere. In ogni caso, l’allattamento non prevede la sospensione dalla donazione.

 

Si può donare il sangue se si prende la pillola anticoncezionale?

La pillola anticoncezionale non produce effetti collaterali, quindi le donne che la assumono possono tranquillamente donare il sangue.

 

LEGGI la puntata su Donne e donazione

LEGGI la puntata su Donazione e nutrizione

LEGGI la puntata su Donazione e ciclo mestruale

 

*

 

N.B.: questi pareri, a meno che non sia indicata la specifica normativa di riferimento, non hanno valenza di consulto medico e non possono sostituire il colloquio, la visita e la valutazione medica dei donatori

Condividi:

Skip to content