Kristian Ghedina sul podio del 4°Trofeo AVIS Kart

Successo oltre ogni previsione, a Jesolo (VE), per la quarta edizione del "Trofeo Avis kart". Oltre duecento giovani donatori di sangue provenienti da ogni angolo del Veneto e dalla Basilicata si sono ritrovati nella cittadina balneare per la manifestazione interregionale, organizzata come sempre dal Gruppo Giovani dell'Avis Veneto.

L'iniziativa, che ha visto la partecipazione del pluricampione di sci Kristian Ghedina, donatore di sangue da un anno e già testimonial della donazione di midollo osseo, si è snodata in due momenti distinti: educazione stradale al mattino con il convegno "O bevi o guidi" e gara di go-kart al pomeriggio, con unico filo conduttore la correttezza al volante.

Entusiasmo alle stelle in pista, con diciotto squadre ai nastri di partenza alle 15, sfidatesi in quattro manche avvincenti. Tutti giovani donatori i piloti, alcuni alle prese per la prima volta con un kart. Sul gradino più alto del podio, con un  team di amici dell'Avis di Massanzago (Pd), è salito Ghedina, seguito dai team di una delle squadre dell'Avis provinciale di Verona e una di Jesolo. I piloti delle altre compagini jesolane hanno conquistato il quarto e sesto posto, mentre ancora alla provinciale di Verona è andato il quinto posto, così come il settimo e l'ottavo alle squadre Avis trevigiane di Susegana e Castelfranco. A seguire l'Avis di San Donà (Ve), della Basilicata, dell'Avis di Montorio (Vr), il team dell'Avis regionale (con pilota di punta il presidente dell'Avis Veneto, Alberto Argentoni), al 13° posto l'Avis di Marcon (Ve), al 14° l'Abvs Belluno, al 15° il team misto di Piazzola sul Brenta e Conselve (Pd), al 16° e 17° le due squadre dell'Avis provinciale di Venezia e al 18° la compagine di Este (Pd).

Al di là dei risultati, è stata una grande festa per tutta l'Avis, come testimoniano le parole di Ghedina: "Abbiamo vinto tutti insieme, hanno vinto questi ragazzi che donano qualcosa di sé al prossimo. Sono felice di aver partecipato e di essere stato in mezzo a questa gioventù che sa coniugare l'impegno per gli altri al sano divertimento".

Per la neo responsabile del Gruppo Giovani Avis Veneto, Manuela Fossa, un'iniziativa riuscitissima a numeri ed entusiasmo, da ripetere sicuramente nel 2010.