Plasma iperimmune, questi sono i servizi trasfusionali pubblici dove è possibile donarlo

Un elenco, in costante evoluzione, con tutti i SIMT (Servizio di immunoematologia e Medicina Trasfusionale) pubblici delle regioni italiane dove è possibile recarsi per donare il plasma iperimmune. Lo ha stilato il Centro nazionale sangue e si tratta di un vero e proprio vademecum di tutte le strutture pubbliche che hanno avviato la sperimentazione.

 

Ad oggi, attraverso il monitoraggio periodico, sono state censite dal Cns oltre 4.300 sub-unità di plasma iperimmune donato dai pazienti che sono guariti dal Covid-19. Plasma raccolto da 134 servizi trasfusionali nazionali e che comprende sia il plasma per il quale è stato verificato il "titolo anticorpale", cioè la quantità di anticorpi neutralizzanti presenti e utili a debellare il virus, sia quello su cui questa analisi verrà effettuata al momento dell'utilizzo.

 

Nella lista dei SIMT pubblicata dal Centro nazionale sangue, che verrà aggiornata costantemente, non sono inclusi i centri della Regione Lombardia, consultabili invece a questo link.