Rovigo, il Natale solidale di Avis Comunale e Comunità di Sant’Egidio

Hanno deciso di celebrare il Natale con un gesto tanto semplice, quanto carico di solidarietà e vicinanza sociale: un pranzo per persone senzatetto e famiglie fragili. Protagonisti di questa iniziativa sono stati i volontari dell’Avis Comunale di Rovigo insieme a quelli della locale Comunità di Sant’Egidio.

 

In virtù delle restrizioni per contenere i contagi da Covid, il pranzo natalizio, a dispetto del 2019, non si è svolto nella chiesa di San Bartolomeo Apostolo, ma nel piazzale antistante così da poter garantire il rispetto delle distanze di sicurezza. Un pasto caldo e pacchi regalo per grandi e bambini hanno permesso a tante persone in difficoltà di trovare un sorriso e un momento di serenità collettiva: «Siamo stati molto contenti del risultato finale – racconta la presidente dell’Avis, Barbara Cavallaro – e anche chi ha partecipato è rimasto molto soddisfatto. Abbiamo deciso di proporre questo pranzo anche in un anno difficile come quello che ormai ci siamo messi alle spalle perché siamo convinti che essere avisini significhi anche questo: manifestare la propria vicinanza alle persone fragili con gesti concreti».

 

Che il 2020 sia stato complicato lo conferma anche un dato che la presidente sottolinea amaramente: «Abbiamo ricevuto molte più richieste di partecipazione rispetto allo scorso anno, a dimostrazione di come, al di là dei senzatetto che aiutiamo costantemente, anche tante famiglie abbiano accusato gli effetti della pandemia».

 

Oltre 160 i pasti serviti a dimostrazione di come la solidarietà non vada mai in vacanza, tantomeno a Natale.